Trofeo della Restera 2018

Domenica 14 ottobre , presso la sede del Circolo Ospedalieri di Treviso, si è svolta la sesta edizione del Trofeo della Restera.

La splendida giornata di sole ha visto partecipare, nel tratto di fiume lungo il percorso dell’antica alzaia , oltre ai padroni di casa la Canottieri Sile, Il Dopolavoro Ferroviario di Treviso e La Canottieri Giudecca.

Possiamo dire che questa edizione ha visto competere , parafrasando il romanzo di Pirandello, i ” Vecchi e i Giovani”.

Si sono fronteggiati due equipaggi master , Ospedalieri e DLF , e due costituiti da giovani atleti ,Sile e Giudecca .

Naturalmente , terminata la fase delle qualificazioni Sile e Giudecca si sono confrontati per il primo e il secondo posto, DLF e Ospedalieri per il e terzo e quarto

L’imbarcazione della Canottieri Sile costituita da atleti maschi e femmine, mantenendo un ritmo costante su tutto il percorso ha affrontato senza sbavature il giroboa realizzando il miglior tempo

La Giudecca, pur impegnandosi con determinazione, ha scontato la poca esperienza del tortuoso fiume sbagliando la manovra del giroboa e di fatto accumulando ritardo prezioso .

Terzo posto al DLF e quarto al Circolo Ospedalieri .

Il Trofeo della Restera quindi passa dalla Società Padovacanottaggio detentrice dell’ultima edizione alla Canottieri Sile che lo rimetterà in palio per l’edizione 2019 .

Ennio Casagrande

130° anni FIC – 50° anniversario oro olimpico Baran-Sambo-Cipolla. I Diplomi d’Onore del Comitato Veneto

Il 19 ottobre 1968, a Città del Messico, il due con composto dai “leggendari” trevisani Primo Baran, Renzo Sambo e Bruno Cipolla al timone, conquistava la medaglia d’oro olimpica per l’Italia e venerdì 19 ottobre 2018, presso il DLF di Treviso, verrà celebrato il 50° anniversario di quella storica vittoria.

Durante la manifestazione, che inizierà alle 15:30, verrà festeggiato l’oro olimpico con una foto-cartolina autografata con annullo filatelico e con la proiezione del video della mitica finale di Città del Messico ’68.

Sarà anche l’occasione per tutto il Canottaggio Veneto, alle presenza del Presidente Federale Giuseppe Abbagnale, di celebrare il 130° anniversario di fondazione della Federazione Italiana Canottaggio.

Nel corso delle celebrazioni il Presidente Federale ed il Presidente del Comitato Veneto Sandro Frisiero consegneranno il Diploma d’Onore a tutti i personaggi veneti che, per il loro operato e risultati, hanno contribuito a raggiungere i 130 anni di prestigiosi successi per la Federazione Italiana Canottaggio.

Tra i tanti Presidenti di Società, Dirigenti, Tecnici ed Atleti che riceveranno il Diploma d’Onore FIC, spiccano ovviamente i “Veneti olimpici”, partecipanti e medagliati alle varie edizioni dei Giochi Olimpici, tra i quali ricordiamo:

  • Nazzareno Simonato (Roma 1960 – 6° class. in 8+)
  • Primo Baran (Città del Messico 1968 – 1° class. in 2+; Monaco 1972 – 10° class. in 4-; Montreal 1976 – 5° class. in 2+)
  • Bruno Cipolla (Città del Messico 1968 – 1° class. in 2+)
  • Umberto Ragazzi (Montreal 1976 – 7° class. in 2x)
  • Raffaella Memo (Los Angeles 1984 – 6ª class. in 4x)
  • Piero Carletto (Seoul 1988 – 7° class. in 8+)
  • Roberto Fusaro (Seoul 1988 – 9° class. in 2x)
  • Rossano Galtarossa (Barcellona 1992 – 3° class. in 4x; Atlanta 1996 – 4° class. in 4x; Sydney 2000 – 1° class. in 4x; Atene 2004 – 3° class. in 2x; Pechino 2008 – 2° class. In 4x; Londra 2012 – riserva)
  • Valerio Pinton (Sydney 2000 – 4° class. in 8+; Atene 2004 – 7° class. in 8+)

  • Alessandra Patelli (Rio 2016 – 11ª class. in 2-)
  • Giovanni Parnigotto (Tecnico a Los Angeles 1984 e Londra 2012 – paraolimpiadi)
  • Antonio Alfine (Direttore Tecnico a Londra 2012)

L’appuntamento è quindi fissato per venerdì 19 ottobre p.v., a partire dalle ore 15:30, presso il DLF di Treviso per festeggiare e celebrare questi due importanti anniversari del Canottaggio Veneto e Nazionale.

Alberto Vianello

Comitato Regionale Veneto – F.I.C.

Ufficio Stampa

Titolo Italiano riconfermato per Simone Martini (Canottieri Padova) e medaglie anche per Sile e Mestre a San Giorgio di Nogaro.

Nell’ultimo weekend, sulle acque dell’Ausa Corno a San Giorgio di Nogaro (UD), il canottaggio Veneto ha conquistato complessivamente un oro, due argenti, due bronzi e tre quarti posti ai Campionati Italiani in Tipo Regolamentare 2018.

In particolare, l’atleta della Canottieri Padova Simone Martini (singolista Azzurro ai recenti Campionati del Mondo Assoluti di Plovdiv) ha riconfermato il titolo già vinto negli ultimi anni per ben 3 volte (2014, 2016, 2017), imponendosi con grande autorità sui diretti avversari nel canoino senior.

Ottengono invece la piazza d’onore nel doppio canoino senior i compagni di società Luca Chiumento (argento ai Mondiali Under 23) e Daniele Vania, secondi sul traguardo per meno di 8 decimi dall’oro.

Argento conquistato anche dal quattro gig ragazzi della Canottieri Sile composto dai già Campioni Italiani Ragazzi e di Società 2018 Stefano Falcone e Tommaso Colombo, assieme ai compagni Paolo Merotto e Giacomo Negro, con al timone Jacopo Cipolotti. Arrivo decretato solamente al fotofinish per solo 8 centesimi di secondo dai primi classificati.

Medaglia di bronzo invece per il doppio canoino junior della Canottieri Padova con a bordo da Giacomo Varotto ed Emilio Giacomello (già Campioni Italiani di Soceità 2018) e per la jole a 4 senior della Canottieri Mestre, composta da Andrea Molena, Lorenzo D’Ambrosi, Pietro Bonaventura, Samuele Semenzato e Filippo Zambon (timoniere).

Ricrodiamo inoltre i piazzamenti degli altri atleti veneti a ridosso dal podio: 4° classificato il canoino junior di Sebastiano Carrettin (4° classificato ai Campionati del Mondo Junior 2018) della Canottieri Giudecca; 4° classificato il doppio canoino senior femminile di Alice Scopinich e Teresa Zambon della Canottieri Mestre; 4° classificato il doppio canoino senior di Pietro Cangialosi e Mattia Campigotto del DLF Treviso.

Nelle gare riservate alla categoria master segnaliamo il bronzo del canoino master D di Michele Bisatto (Padova), l’argento del canoino master A di Sergio Chessari (Mestre) e del doppio canoino master D di Fabio Spagnolo e Pierpaolo Signorelli (Ospedalieri TV) e l’oro conquistato da Gherardo Gamba e Pierluigi Bullo (Padova) nel doppio canoino master C che si sono poi ripetuti nella jole a 8 master D (misto Candia2010), assieme ai compagni Piero Carletto, Michele Bacco, Paolo Sorge, Michele Bisatto, Franco Torta, Ettore Bulgarelli e Andrea Rossoni (timoniere).

Canottaggio Veneto ora proiettato alle celebrazioni per il 50° anniversario della vittoria Olimpica del 2 con di Baran, Sambo e Cipolla che avranno luogo venerdì 19 ottobre p.v. presso la sede del DLF di Treviso, nel corso delle quali verrà celebrato anche il 130° anniversario della Federazione Italiana Canottaggio.

Alberto Vianello

Comitato Regionale Veneto – F.I.C.

Ufficio Stampa

Titolo Italiano di Società 2018 per Sile, Padova e Padovacanottaggio.

Sabato 22 e domenica 23 settembre, sul bacino della Standiana a Ravenna, si sono svolti i Campionati Italiani di Società 2018 che, per la prima volta dalla loro istituzione, prevedevano la distinzione dei partecipanti in due categorie: ragazzi e junior 1° anno e junior 2° anno e senior, con conseguente “raddoppio” dei Titoli Italiani assegnati.

Nuova formula che ha “portato bene” al Canottaggio Veneto che complessivamente torna dalla trasferta ravennate con tre Titoli di Campione d’Italia, due piazze d’onore, due medaglie di bronzo e altri piazzamenti in finale a ridosso dal podio.

Per quanto riguarda la categoria “ragazzi – 1° anno junior”, si laureano Campioni d’Italia 2018 Stefano Falcone e Tommaso Colombo della Canottieri Sile (già Campioni Italiani Ragazzi 2018), nel doppio maschile e Lorenzo Baldo, Guglielmo Martorelli, Giacomo Varotto, Paolo Del Re della Canottieri Padova, nel quattro di coppia maschile.

La Canottieri Sile sale anche sul secondo e sul terzo gradino del podio grazie rispettivamente a Paolo Merotto impegnato nel singolo maschile e a Maria Gennaro e Vittoria Savorelli nel doppio femminile.

Nella categoria “2° anno junior – senior” si laurea Campionessa Italiana 2018 Veronica Lisi dell’Associazione Padovacanottaggio nel singolo femminile.

Ottiene invece la piazza d’onore nel singolo maschile Pietro Cangialosi del DLF Treviso e si aggiudicano il terzo gradino del podio Daniele Vania, Giacomo De Lucchi, Emilio Giacomello e Giorgio Del Re nel quattro di coppia maschile.

Ricordiamo inoltre gli altri piazzamenti degli equipaggi veneti in finale (o in finale B): 4° classificato il quattro di coppia “senior” maschile di Samuele Semenzato, Pietro Bonaventura, Lorenzo D’Ambrosi, Andrea Molena (Canottieri Mestre); 6° classificato il doppio “senior” femminile di Alice Scopinich e Teresa Zambon (Canottieri Mestre); 12° classificato (4° in finale B) il singolo “senior” maschile di Claudio Donadello (Padovacanottaggio).

Nella prima mattinata di domenica 23 settembre, si sono svolte anche le finali del Gran premio Giovani 2018 a rappresentativa regionale ed il Veneto era presente con due atleti (entrambi della Canottieri Sile). Jacopo Cipolotti conquista la medaglia d’argento nel singolo cadetti e Giacomo Negro taglia il traguardo in quarta posizione nel singolo ragazzi.

Un altro ed imminente appuntamento tricolore per tutto il canottaggio viene quindi già fissato per il prossimo fine settimana a San Giorgio di Nogaro, sede dei Campionati Italiani in Tipo Regolamentare 2018.

Alberto Vianello

Comitato Regionale Veneto – F.I.C.

Ufficio Stampa

Proclamati a Padova i Campioni Regionali Veneti 2018 – Memorial “Paolo Filippini”

Domenica 16 settembre u.s., le acque del fiume Bacchiglione a Padova sono state teatro della Regata Regionale valevole per l’assegnazione dei Titoli di Campioni Regionali della Regione Veneto per le categorie agonistiche e cadetti 2018.

La regata ha visto partecipazione di praticamente tutti i sodalizi della Regione Veneto e, a causa dell’annullamento per avverse condizioni meteo della regata programmata a Lido di Venezia il 26 agosto u.s. – “Memorial Paolo Filippini” (storico Presidente ed allenatore del circolo lidense), i Campionati Regionali Veneti 2018 sono stati intitolati alla sua memoria.

Nelle regate riservate alle categorie allievi e master, la società che ha conquistato più podi (e più medaglie d’oro) è stata la Canottieri Padova con 24 podi in totale, seguita da Ospedalieri Treviso e Canottieri Bardolino con 10 podi, Canottieri Mestre con 6, Canottieri Giudecca e Canottieri Sile con 5, Canottieri Diadora con 3, Canottieri Bucintoro con 2 e DLF Treviso con 1 podio.

Nelle categorie agonistiche, dove si assegnavano anche i Titoli regionali, il sodalizio Veneto che è salito più volte sul podio è stata sempre la Canottieri Padova (21 podi), ma la società che ha conquistato più vittorie è stata la Canottieri Sile con ben 9 medaglie d’oro.

Questo gli atleti veneti che sono saliti sul gradino più alto del podio: Francesca D’Isep (Ospedalieri TV) – 7.20 allieve B1; Giorgia Borgoni (Giudecca) – 7.20 allieve B2; Alexadros Saraji (Mestre) – 7.20 allievi B1; Enrico Ruggero (Padova), Nasser Cavallaro (padova) e Giacomo Cappelletto (DLF Treviso) – 7.20 allievi B2; Flavio Raise e Daryush Saraji (Mestre) – doppio allievi B1; Francesco Bazzoni e Samuele Vezza (Bardlino) – doppio allievi B2; Matilde Colombo (Sile) – 7.20 allieve C; Nicola Crosato (Ospedalieri TV), Samuele Caregnato (Sile), Filippo Gava (Ospedalieri TV), Vittorio Mondelli (Padova) – 7.20 allievi C; Beatrice Bastasi e Agnese Galante (Giudecca) – doppio allieve C; Matteo e Michele Pegoraro (Padova) – doppio allievi C; Marta Cavicchi (Ospedalieri TV) – singolo cadette; Edoardo Bizzato (Padova) e Jacopo Cipolotti (Sile) – 7.20 cadetti; Giulio Varotto e Marco Bettella (Padova) – doppio cadetti; Francesca Siviero (Padova) e Paolo Dus (Padova) – singolo master fem.; Andrea Anzaldi (Bardolino) e Enrico De Fina (Bucintoro) – singolo master; Michele Bacco e Paolo Sorge (Padova) e Daniele Mainardi e Stefano Mies (Bucintoro) – doppio master; Pierluigi Bullo, Michele Bisatto, Gherardo Gamba, Stefano Bertazzo (padova) – quattro di coppia master; Vittoria Savorelli (Sile) e Giorgia Galletto (Padova) – singolo ragazze; Vittoria Savorelli e Irene Cola (Sile) – doppio ragazze; Giacomo Negro (Sile), Isacco Rizzato (DLF Treviso), Stefano Falcone (Sile), Gabriele Bastasi (Giudecca) – singolo ragazzi; Maria Gennaro (Sile) – singolo junior fem.; Stefano Falcone (Sile) e Alessandro Ronchetti (Giudecca) – singolo Junior; Isacco Rizzato e Fuschi Gianluca (DLF Treviso), Tommaso Colombo e Paolo Merotto (Sile) – doppio ragazzi; Sebastiano Carrettin e Gabriele Bastasi (Giudecca), Riccardo Griggio e Filippo Pettenazzo (Padovacanottaggio), Tommaso Colombo e Pietro Merotto (Sile) – doppio junior; Sebastiano Galeazzo (Padova) – singolo esordienti; Asja Maregotto (Padova) – singolo pesi leggeri fem.; Giorgio Del re (Padova) – singolo pesi leggeri; Giorgio e Paolo Del Re (Padova) – doppio pesi leggeri; Veronica Lisi e Luana Scarpa (Padovacanottaggio) – doppio senior fem.; Luca Chiumeto (padova) – singolo senior; Pietro Cangialosi (DLF Treviso) – singolo senior;

Sulla base dei risultati e dei migliori tempi (dove erano previste più serie di finali), sono stati quindi assegnati ufficialmente i Titoli di Campioni Regionali Veneti 2018 così distribuiti:

Singolo cadette: Marta Cavicchia (Sile); singolo cadetti: Jacopo Cipolotti (Sile); doppio cadetti: Giulio Varotto e Marco Bettella (Padova); singolo ragazze: Vittoria savorelli (Sile); doppio ragazze: Vittoria Savorelli e Irene Cola (Sile); singolo ragazzi: Stefano Falcone (Sile); doppio ragazzi: Tommaso Colombo e Paolo Merotto (Sile); singolo junior fem.: Maria Gennaro (Sile); singolo junior: Stefano Falcone (Sile); doppio junior: Sebastiano Carrettin e Gabriele Bastasi (Giudecca); singolo pesi leggeri fem.: Asja Maregotto (Padova); singolo pesi leggeri: Giorgio Del Re (Padova); doppio pesi leggeri Giorgio e Paolo Del re (Padova); singolo senior: Luca Chiumento (Padova); doppio senior fem.: Veronica Lisi e Luana Scarpa (Padovacanottaggio);

Al termine della manifestazione, alla presenza della signora Barbara (vedona Filippini) e della figlia Francesca, è stato consegnato il Trofeo “Memorial Paolo Filippini” al Presidente della Canottieri Padova, vincitrice della classifica per società.

Alberto Vianello

Comitato Regionale Veneto – F.I.C.

Ufficio Stampa

Vai alla galleria completa delle foto del Campionato Regionale Veneto

Due medaglie d’oro e due di bronzo per il Veneto all’Esagonale 2018

La squadra del comitato Veneto chiude al 5° posto in classifica generale al 61° Incontro Internazionale Esagonale Giovanile 2018.

Venerdì 7 settembre u.s., sulle acque del Lago Ossiacher a Villach (AUT), il Comitato Veneto conquista complessivamente due medaglie d’oro e due di bronzo, oltre a 3 quarti, 3 quinti e 3 sesti posti.

In particolare evidenza il “singolo” ed “doppio” ragazzi maschili entrambi “targati” Canottieri Sile.

Stefano Falcone sul “singolo”, Tommaso Colombo e Paolo Merotto sul “doppio” confermando i pronostici della vigilia, conquistano il gradino più alto del podio ed infliggendo pesanti distacchi ai diretti avversari.

Medaglia di bronzo invece per i compagni di società Vittoria Savorelli impegnata nel “singolo” ragazze e per Jacopo Cippollotti nel “singolo” cadetti.

Chiudono invece ai piedi del podio in quarta posizione il “doppio” cadette di Beatrice Bastasi ed Agnese Galante (Giudecca), il “quattro senza” ragazzi composto da Giacomo Negro (Sile), Sebastiano Sabaini (Canottieri Bardolino), Isacco Rizzato, Gianluca Fuschi (DLF Treviso) ed il “quattro di coppia” ragazzi di Gabriele Bastasi (Giudecca), Giovanni Capellozza, Lorenzo Baldo, Filippo Levorin (Padova).

Quinta piazza per il “doppio” cadetti di Edoardo Scibinico e Pietro Campostrini (Bardolino), il “quattro di coppia” cadetti composto da Giulio Varotto, Matteo Dola, Giovanni Andrea Meneghetti e Marco Bettella (Padova) ed il “doopio” ragazze di Claudia Susca ed Emma Oliva Toniolo (Sile).

Sesti classificati infine il “quattro di coppia” cadette con a bordo Marta Cavicchia (Ospedalieri TV), Cristina Tommasino (Mestre), Alice Santaniello (Padova) e Matilde Colombo (Sile), il “due senza” ragazzi di Ludovico Furlani e Nicolò Ravagnin (Canottieri Giudecca) ed il “quattro di coppia” ragazze con Irene Cola (Sile), Martina Bazzoni (Padova), Valentina Zane (Giudecca) e Costanza Bossan (Padova).

Buona prestazione “corale” per tutti gli equipaggi della squadra regionale del Veneto che, anche se molti composti da atleti alle prime esperienze internazionali, hanno sempre dimostrato una forte determinazione e (soprattutto) un grande “senso di squadra”.

Per dovere di cronaca, la classifica generale ha visto primeggiare i nostri “cugini” del Comitato Friuli Venezia Giulia, davanti a Slovenia, Alta Austria, Carinzia, Veneto e Istria.

Alberto Vianello

Comitato Regionale Veneto – F.I.C.

Ufficio Stampa

Completata la squadra del Comitato Veneto per il 61° Incontro Internazionale Esagonale

La Commissione Tecnica del Comitato Veneto ha definitivamente completato la formazione della squadra che rappresenterà la Regione al 61° Incontro Internazionale Esagonale Giovanile, in programma sulle acque del lago Ossiacher a Villach (AUT) il prossimo 7 settembre.

Tra gli equipaggi spiccano il “singolo” ed il “doppio” della categoria ragazzi (maschili) entrambi della Canottieri Sile ed entrambi tra i protagonisti della specialità ai Campionati Italiani Ragazzi 2018 dove Tommaso Colombo e Stefano Falcone hanno conquistato il titolo di Campioni d’Italia nel “doppio” e Paolo Merotto si è classificato in sesta posizione in “singolo”.

A Villach, Merotto salirà in “doppio” al posto di Falcone che sarà invece impegnato nel “singolo” (già vincitore nella stessa specialità al 2° Meeting Nazionale 2018).

Vittoria Savorelli (sempre della Canottieri Sile) rappresenterà il Veneto nel “singolo” ragazze, specialità nella quale nel 2018 ha vinto l’argento al 2° Meeting Nazionale ed ha mancato per pochi decimi l’accesso alla finale ai Campionati Italiani di Corgeno.

Della Canottieri Sile anche il “doppio” ragazze composto da Claudia Susca ed Emma Oliva Toniolo.

Ludovico Furlani e Nicolò Ravagnin (Canottieri Giudecca) si cimenteranno con i colori del Comitato Veneto nel “due senza” ragazzi.

Equipaggio inedito sia il “quattro di coppia” che il “quattro senza” ragazzi rispettivamente composti da Bastasi Gabriele (Giudecca), Giovanni Capellozza, Lorenzo Baldo, Filippo Levorin (Padova) e Giacomo Negro (Sile), Sebastiano Sabaini (Canottieri Bardolino), Isacco Rizzato, Gianluca Fuschi (DLF Treviso).

Il “quattro di coppia” ragazze vedrà invece ai remi Irene Cola (Sile), Martina Bazzoni (Padova), Valentina Zane (Giudecca) e Costanza Bossan (Padova) in un’altra inedita formazione.

Per quanto riguarda la categoria cadetti, i “singoli” femminile e maschile vedranno impegnati rispettivamente Alice Santaliello (Padova) e Jacopo Cipollotti (Sile).

Equipaggi interamente societari comporranno entrambi i doppi con Beatrice Bastasi e Agnese Galante (Giudecca) ed Edoardo Scibinico con Pietro Campostrini (Bardolino).

Per completare la squadra del Comitato Veneto, anche il “quattro di coppia” cadetti sarà composto da atleti della stessa società (Canottieri Padova), dove saliranno Giulio Varotto, Matteo Dola, Giovanni Andrea Meneghetti e Marco Bettella.

Nel corso degli anni la squadra con la quale il Comitato Veneto ha partecipato all’Incontro Internazionale Esagonale, ha visto la partecipazione di giovani e giovanissimi atleti che poi sono diventati dei veri “campionissimi” del nostro sport. Atleti che nelle categorie junior e senior hanno primeggiato a livello mondiale ed olimpico!!

Campioni ad esempio del “calibro” di Clara Guerra, Asja Maregotto, Sofia Gobbi, Francesco Rigon, Luca Chiumento, Francesco Cardaioli, Rossano Galtarossa hanno difeso i colori del Veneto partecipando a questa bellissima manifestazione giovanile.

Il nostro auspicio dunque è ovviamente quello che i giovani atleti della squadra veneta dell’edizione 2018 dell’Esagonale, possano in un prossimo futuro, ripercorrere la carriera agonistica dei campioni veneti del recentissimo passato.

Alberto Vianello

Comitato Regionale Veneto – F.I.C.

Ufficio Stampa

Il Veneto al 61° Incontro Internazionale Esagonale

Venerdì 7 settembre p.v., sulle acque del lago Ossiacher a Villach (AUT), si svolgerà il 61° Incontro Internazionale Esagonale Giovanile.

Il programma si articolerà come sempre su 14 discipline, suddivise tra le categorie cadetti e ragazzi.

Il Comitato Veneto – FIC, sempre presente dal 1957, anno di inizio dell’Incontro Internazionale Esagonale Giovanile (che lo ha visto primeggiare in 4 edizioni), ha sempre considerato questa manifestazione come un ottimo banco di prova per le categorie giovanili del nostro sport che hanno in questo modo l’occasione di confrontarsi anche in ambito internazionale.

Domenica 26 agosto doveva svolgersi a Lido di Venezia una regata regionale (in memoria di Paolo Filippini – Presidente ed allenatore dello storico sodalizio lidense) che doveva fornire alla Commissione Tecnica Regionale le ultime indicazioni per selezionare la squadra giovanile del Veneto ma, a causa delle avverse condizioni meteo, la regata del Lido è stata annullata.

Per la formazione della squadra che rappresenterà la Regione Veneto, il Commissario Tecnico Regionale Alberto Rigato, assieme ai suoi collaboratori Sebastiano Ladillo ed Andrea Pareschi, ha quindi dovuto selezionare e comporre i vari equipaggi sulla base dei risultati dei giovani atleti ottenuti durante tutto l’arco dell’anno.

Gli ultimi equipaggi si stanno ultimando in questi giorni e probabilmente potranno anche essere “testati” tra Venezia e Treviso ma l’aspetto più significativo che emerge è sicuramente l’eterogeneità dell’intera squadra regionale che abbina a dei Campioni d’Italia e ad atleti di buon valore nazionale una serie di esordienti che si affacciano per la prima volta in campo internazionale.

La mancanza numerica di atlete ed atleti veneti della categoria cadetti ha inoltre obbligato la Commissione Tecnica Regionale ad utilizzare gli appartenenti alla categoria allievi C per comporre alcuni equipaggi e, nonostante questo, non si è comunque riusciti a completare interamente tutte le specialità del programma.

Nei prossimi giorni sarà ufficializzata l’intera delegazione del Comitato Veneto che difenderà i colori regionali in questo importante e sempre suggestivo appuntamento remiero che si svolge ininterrottamente da 61 anni.

Alberto Vianello

Comitato Regionale Veneto – F.I.C.

Ufficio Stampa

Grandi soddisfazioni per il Canottaggio Veneto da Shanghai e Racice

Ennesima settimana ricca di soddisfazione per il Canottaggio Veneto che, con i suoi atleti, “brilla” sia a Shanghai (CHN) che a Racice (CZE).

Asja Maregotto e Luca Chiumento (entrambi della Canottieri Padova), al Water Sports Center di Shanghai, si laureano Campioni del Mondo Universitari 2018.

Asja, impegnata sul quattro senza pesi leggeri femminile (assieme alle compagne Laura Marchetti, Bianca Laura Pelloni e Lara Maule), domina letteralmente la finale di specialità infliggendo oltre 30 secondi di distacco alla Cina, seconda classificata.

Luca invece, sul doppio senior assieme ad Andrea Cattaneo, è protagonista di una gara esemplare. Il forte equipaggi azzurro, dopo una prima metà di gara “in attesa”, prende il comando e mantiene la prima posizione fino al traguardo finale.

Dopo la finale del doppio senior Luca ha poi partecipato anche alla finalissima dell’otto senior (assieme a Raffaele Giulivo, Andrea Maestrale, Nunzio Di Colandrea, Niccolò Pagani, Stefano Morganti, Federico Garibaldi,  Andrea Cattaneo con al timone Arianna Noseda) che, con una prova maiuscola, pur essendo un equipaggio quasi “improvvisato”, riesce a salire sul terzo gradino del podio ed è medaglia di bronzo.

Grandi risultati per tutta la Nazionale Universitaria che conquista complessivamente 11 medaglie (3 ori, 3 argenti e 5 bronzi) e la seconda posizione nel medagliere assoluto.

Grande Italia anche ai Campionati del Mondo Junior di Racice che, dalle 10 finali conquistate, ottiene 2 Titoli di Campione del Mondo, 1 argento e 2 bronzi, oltre a 2 quarti e 3 quinti posti (ed ancora seconda posizione nel medagliere complessivo).

Tra i protagonisti della Nazionale Junior figurano anche Chiara Giurisato (Canottieri Padova) e Sebastiano Carrettin (Canottieri Giudecca) che si classificano rispettivamente al 7° posto nel quattro di coppia femminile ed al 4° posto nel doppio maschile.

L’equipaggio di Chiara (con Greta Parravicini, Laura Pagnoncelli e Alexandra Kushnir), dopo aver superato la prima batteria eliminatoria, si è classificato in 4ª posizione in semifinale che gli ha impedito l’accesso alla finalissima ma, in finale B, ha voluto riscattarsi vincendo con netto distacco sulle dirette avversarie.

Sebastiano invece, impegnato sul doppio (con Nicolò Carucci), ha vinto alla grande sia la prima batteria eliminatoria che i quarti di finale, tagliando poi il traguardo in seconda posizione in semifinale, aggiudicandosi l’accesso alla finale A. All’ultimo step del loro primo Mondiale, i due giovani azzurri hanno combattuto sempre nelle prime posizioni per tutto il percorso, tagliando il traguardo ai piedi del podio in quarta posizione.

Tutto il Comitato Veneto vuole quindi complimentarsi e congratularsi con Asja, Luca, Chiara e Sebastiano per le grandi soddisfazioni che ci hanno regalato.

Alberto Vianello

Comitato Regionale Veneto – F.I.C.

Ufficio Stampa

Luca Chiumento (Canottieri Padova) è Vice Campione del Mondo 2018

Si sono da poco conclusi a Poznan (Polonia) i Campionati del Mondo Under 23 che hanno confermato la Nazionale Azzurra ai massimi vertici di categoria e possiamo dire che anche il canottaggio Veneto ha contribuito alla conquista degli straordinari 12 podi Azzurri.

Il padovano Luca Chiumento infatti (assieme ai compagni Riccardo Jansen, Gergo Cziraki e Ivan Capuano) ha conquistato una bellissima medaglia d’argento nel quattro di coppia senior, laureandosi così Vice Campione del Mondo Under 23.

Il fortissimo equipaggio azzurro non ha deluso le aspettative salendo sul secondo gradino del podio (preceduto in finale solo dalla Gran Bretagna per meno di tre secondi) dopo aver primeggiato sia in batteria eliminatoria che in semifinale.

Grandissimo risultato per l’atleta della Canottieri Padova, allenato da Alberto Rigato, che lo conferma uno dei punti di forza della Nazionale Under 23.

Tutto il canottaggio Veneto vuole esprimere i più vivi e sinceri complimenti a Luca, al suo allenatore e alla Canottieri Padova per lo straordinario risultato raggiunto.

Alberto Vianello

Comitato Regionale Veneto – F.I.C.

Ufficio Stampa