Vittorie per Scuola Navale Morosini (Canottieri Diadora) e Istituto Comprensivo Falcone-Borsellino (Canottieri Bardolino) ai Giochi Sportivi Studenteschi 2017

220 alunni, 15 istituti ed oltre 40 equipaggi iscritti, mercoledì 10 maggio u.s. hanno dato vita ai Giochi Sportivi Studenteschi che si sono disputati a Trieste ed hanno visto confrontarsi assieme Istituti Comprensivi e Scuole Secondarie di II° grado delle Regioni Veneto e Friuli Venezia Giulia.

Delle 13 finalissime disputate, su imbarcazioni jole a 4 e gig a 4, quattro successi sono stati appannaggio degli istituti veneti che, preparati e seguiti dalle società Canottieri Diadora e Canottieri Bardolino, hanno anche ottenuto un argento, un bronzo e due quarti posti.

Successi per l’Istituto Comprensivo Falcone-Borsellino – Canottieri Bardolino nelle categorie esordienti ragazzi femminile e maschile rispettivamente con le ragazze Emma Zanoni, Majda Lamhadi, Vittoria Vanzo, Fabiola Azzolini e Maya Iannello al timone e per i ragazzi Edoardo Scibinico, Manuel Zahora, Angelo Saponaro, Elia Merigo e Pietro Meldo al timone.

Vittorie anche per la Scuola Navale Militare Morosini – Canottieri Diadora nelle categorie esordienti juniores femminile e maschile. Alessia Pastano, Beatrice Defendi, Simona De Bartolomeo, Chiara Bello e Rizzi Anna al timone si sono imposte tra le donne e Lorenzo Carboni, Lorenzo Ippoliti, Felice Tedesco, Giuseppe Inzinza e Samuele Puzzo (timoniere) tra gli uomini.

La medaglia d’argento nella categoria esordienti allievi maschili ed il bronzo nella categoria esordienti allievi femminili per la Scuola Navale Morosini di Venezia ed i due quarti posti ottenuti nella categoria cadetti sia maschile che femminile per l’Istituto Falcone-Borsellino di Bardolino (VR) hanno chiuso i risultati di questa bellissima esperienza remiera-studentesca per il Veneto.

Alle premiazioni oltre a vari insegnanti degli istituti scolastici coinvolti ed agli allenatori delle società di canottaggio che hanno preparato gli studenti/atleti, hanno presenziato anche il Presidente del Comitato Veneto-FIC Sandro Frisiero, il Presidente del Comitato FVG-FIC Massimiliano D’Ambrosi ed il Consigliere Nazionale F.I.C. Dario Crozzoli.

I ringraziamenti di tutto il Comitato Regionale Veneto vanno principalmente al Circolo Canottieri Diadora di Venezia ed al Circolo Canottieri Bardolino per il supporto e la preparazione degli allievi provenienti dagli istituti scolastici, alle scuole che hanno aderito all’iniziativa ed al Comitato Regionale Friuli Venezia Giulia per aver organizzato questa bellissima manifestazione che avvicina il mondo della scuola al nostro sport.

Alberto Vianello

Comitato Regionale Veneto – F.I.C.

Ufficio Stampa

Podi veneti al 2° meeting Nazionale per Padova, Padovacanottaggio, Mestre ed Ospedalieri Treviso

107 società partecipanti, oltre 1200 atleti/gara e 750 equipaggi iscritti, sono i “numeri protagonisti” del 2° Meeting Nazionale di canottaggio svoltosi sulle acque del Lago di Piediluco dal 6 al 7 maggio u.s.

E tra i 107 sodalizi provenienti da tutta Italia erano presenti anche le venete Canottieri Padova, Associazione Padovacanottaggio, Canottieri Mestre, Dopolavoro Ferroviario di Treviso e Circolo Ospedalieri Treviso.

Tra le donne senior, protagonista assoluta del singolo senior, è stata Stefania Gobbi (Padova) che ha conquistato la leadership della specialità altamente indicativa per la composizione della Squadra Nazionale ed ha poi raggiunto la piazza d’onore nel doppio senior (in coppia con Kiri Tontodonati del CUS Torino).

Nella finale del singolo senior ha raggiunto il terzo gradino del podio Cecilia Bellati (Padova) e si è classificata in 8ª posizione Giulia Cabassa (Padovacanottaggio). Quest’ultima ha poi conquistato l’argento nel quattro di coppia assieme alle compagne di squadra Luana Scarpa, Elena Salerno e Maria Cabassa.

11ª posizione (3ª in Finale B) per il singolo pesi leggeri di Asja Maregotto (Padova) che ha poi tagliato il traguardo in 6ª posizione nel doppio senior (in coppia con Paola Piazzolla delle Fiamme Rosse) precedendo di una posizione la compagna di squadra Cecila Bellati (in coppia con Silvia Terrazzi dell’Arno).

Da segnalare infine la 6ª posizione nel quattro di coppia pesi leggeri per Teresa Zambon (Mestre – in un equipaggio misto con Nazario Sauro e Trieste).

Negli uomini senior, grande exploit di Simone Martini (Padova) che ha conquistato il bronzo in singolo per poi tagliare il traguardo in 5ª posizione in doppio (in coppia con Francesco Cardaioli delle Fiamme Oro), specialità nella quale Luca Chiumento (Padova) si è classificato in 10ª posizione (2° in Finale B – in coppia con Michele Ghezzo del Saturnia) e in 13ª posizione sono giunti Daniele Vania e Calo Alberto Zago (Padova). Luca Chiumento era anche giunto in precedenza 12° (4° in Finale B) in singolo.

Bronzo anche per Davide Menegazzo (Padovacanottaggio) nel quattro di coppia senior (in un equipaggio misto con la Ginnastica Triestina).

4ª piazza invece (a 3 decimi dal podio) per il quattro di coppia pesi leggeri di Sergio Chessari, Pietro Bonaventura, Giovanni Poli e Lorenzo D’Ambrosi (Mestre).

Da menzionare anche il 14° posto (6° in Finale B) nel quattro senza senior per Antonio Gianolli (Padovacanottaggio – in un misto con Tomei e Savoia).

Tra le donne junior, confermano la medaglia di bronzo in doppio conquistata anche nel 1° Meeting di aprile Arianna Carletto e Chiara Giurisato (Padova). Quest’ultima era anche giunta precedentemente 11ª (3ª in Finale B) in singolo.

 

Niente podi veneti invece per gli junior uomini dove però Pietro Cangialosi (DLF Treviso) si è classificato in 4ª posizione (a meno di 7 decimi dal bronzo) nella selettiva specialità del singolo. Specialità nella quale è giunto 12° (4° in Fnale B) Luca Sandel (Ospedalieri TV) e 15° (7° in Finale B) Giorgio Del Re (Padova).

In doppio invece hanno tagliato il traguardo al 7° posto Mattia Campigotto (Ospedalieri Tv) in coppia con Giorgio Del Re (Padova), 12° poto (4° in Finale B) invece per Pietro Cangialosi (DLF Treviso – in coppia con Matteo Pedron dell’Arolo) che ha preceduto di una posizione sul traguardo Andrea Molena (Ospedalieri Treviso – in coppia con Mattia Dari del Ravenna).

Podio raggiunto anche per Jacopo Boccato e Alessandro Ronchetti (Ospedalieri TV) nel doppio ragazzi e per Alice Scopinich (mestre) nel singolo esordienti femminile che hanno conquistato la medaglia di bronzo.

Alberto Vianello

Comitato Regionale Veneto – F.I.C.

Ufficio Stampa

 

66 podi complessivi per le società venete alla Regata di Ravenna del 23 aprile.

Domenica 23 aprile u.s. sul bacino della Standiana a Ravenna, si è disputata una Regata Regionale aperta alla quale hanno preso parte anche le società venete Canottieri Padova, Associazione Padovacanottaggio, Canottieri Sile, DLF Treviso, Ospedalieri Treviso, Canottieri Diadora, Canottieri Giudecca, Canottieri Villamarzana, Canottieri Bardolino e Centro Nautico Bardolino che, complessivamente, hanno conquistato 25 medaglie d’oro, 17 d’argento e 24 di bronzo.

Questo appuntamento agonistico, valevole anche come Campionato Regionale dell’Emilia Romagna, ha visto la partecipazione di oltre 620 atleti gara che hanno dato vita ad un ricco e corposo programma di regate che hanno preso il via alle 9:30 per concludersi alle 18:00.

Nelle gare riservate alle categorie giovanili e master, la società veneta che ha ottenuto più podi è stata la Canottieri Giudecca che ha conquistato tre medaglie d’oro e due bronzi. A seguire il DLF Treviso che ha ottenuto una vittoria, due piazze d’onore ed un bronzi. Un oro ed un bronzo è stato invece il “bottimo” degli atleti sia della Canottieri Diadora sia della Canottieri Villamarzana mentre l’Associazione Padovacanottaggio e la Canottieri Sile hanno conquistato entrambe una vittoria. La Canottieri Bardolino ha ottenuto invece tre argenti ed un bronzo e la Canottieri Padova una piazza d’onore.

Nelle gare riservate invece alle categorie agonistiche con 19 podi (9 ori, 6 argenti, 4 bronzi), la “leadership” del Veneto spetta alla Canottieri Padova, seguita dalla Canottieri Sile che ha ottenuto quattro vittorie, una piazza d’onore e tre bronzi. Un oro, quattro argenti e quattro bronzi sono stati conquistati dagli atleti della Canottieri Giudecca ed il DLF Treviso ha conquistato due ori ed un bronzo. Il gradino più alto del podio è stato raggiunto anche dagli Ospedalieri di Treviso assieme ad un argento ed un bronzo. La piazza d’onore e le due medaglie di bronzo dell’Associazione Padovacanottaggio, ed il bronzo del Centro Nautico Bardolino e della Canottieri Villamarzana, chiudono il “medagliere” del Veneto.

Questi gli equipaggi veneti vincitori della medaglia d’oro: Federico Baradel (Giudecca) nel 7.20 allievi B2, Beatrice Bastasi e Agnese Galante (Giudecca) nel doppio allieve B2, Gianluca Fuschi (DLF Treviso), Giacomo Negro (Sile), Giovanni Vianello (Diadora), Filippo Pettenazzo (Padovacanottaggio) tutti nel 7.20 cadetti, Ludovico Furlani e Diego Alvise Mariuzzo (Giudecca) nel doppio cadetti, Andrea Pareschi (Villamarzana) nel singolo master, Giacomo Varotto (Padova), Paolo del Re (Padova) e Tommaso Colombo (Sile) tutti nel singolo ragazzi, Vittoria Savorelli e Maria Gennaro (Sile) nel doppio ragazze, Paolo del Re e Giacomo Varotto (Padova), Giacomo Andreani e Gabriele Bastasi (Giudecca), Stefano Falcone e Tommaso Colombo (Sile) tutti nel doppio ragazzi, Elena Merotto (Sile) e Chiara Giurisato (Padova) entrambe nel singolo junior, Pietro Cangialosi (DLF Treviso) nel singolo junior e nel singolo senior, Andrea Molena (Ospedalieri TV) nel singolo junior, Daniele Levorin e Carlo Alberto Zago (Padova) nel doppio junior, Mattia Campigotto (Ospedalieri TV), Giorgio Del Re e Daniele Levorin (Padova nel quattro di coppia junior, Gregorio Donati (Padova) nel singolo esordienti, Stefania Gobbi e Alessandra Patelli (Padova) nel doppio senior, Stefania Gobbi, Alessandre Patelli, Asja Maregotto, Cecilia Bellati (Padova) nel quattro di coppia senior.

Alberto Vianello

Comitato Regionale Veneto – F.I.C.

Ufficio Stampa

Successo ed emozioni per il tour veneto del Presidente Abbagnale e per la presentazione del libro “Italia del Canottaggio”

La presentazione del libro “Italia del Canottaggio” che si è svolta alla Canottieri Giudecca giovedì 13/04 u.s. è stata propizia per un tour che ha visto il Presidente Giuseppe Abbagnale, in accordo con il Presidente del Comitato Veneto FIC Sandro Frisiero, visitare alcune società di canottaggio di Treviso, Mestre e Venezia.

Il Presidente Federale, assieme al capo ufficio stampa FIC Claudio Tranquilli ed accompagnato dal past president del Comitato Veneto Duilio Stigher e dal Consigliere Regionale Ennio Casagrande, si è recato prima alla sede della Canottieri Sile dove ad accoglierlo ha trovato il Presidente del centenario club trevisano Massimo Donadon ed il Direttore Sportivo Marco Donati.

Successivamente il Presidente si è recato presso il Dopolavoro Ferroviario Treviso dove ha incontrato  il Presidente del sodalizio Antonio Sorbera, l’allenatore Sebastiano Ladillo ed alcuni atleti tra i quali il già azzurro nel 2016 Piero Cangialosi. Abbagnale e Tranquilli hanno visitato la sede e l’alloggio imbarcazioni dove è conservato lo storico due con della vittoria delle Olimpiadi di Città del Messico 1968 di Primo Baran, Renzo Sambo e Bruno Cipolla.

Ultima tappa trevigiana presso la sede del Circolo Ospedalieri Treviso, i cui impianti sono dedicati al compianto Renzo Sambo, dove Giuseppe Abbagnale è stato accolto dal Presidente Giancarlo De Nardi, dal Vicepresidente Roberto Michieletto e dal Direttore Tecnico e vice campione olimpico Riccardo Dei Rossi. La visita si è conclusa con il pranzo offerto dal CRAL, al quale si è aggiunto anche il neo Consigliere regionale CONI, e campione olimpico, Rossano Galtarossa.

La comitiva si è poi trasferita alla Canottieri Mestre accolta dal Vicepresidente Andrea Borin, dal DirettoreSportivo Adriana Gnocchi e dall’allenatore e Consigliere Regionale Alberto Vianello.

Nel sodalizio mestrino erano presenti anche gli atleti che stavano per iniziare gli allenamenti, visibilmente emozionati dalla visita di due dei loro “miti” sportivi come Abbagnale e Galtarossa.

A conclusione del breve tour veneto il Presidente Giuseppe Abbagnale si è recato presso la sede della Canottieri Giudecca per la presentazione del libro “Italia del Canottaggio” assieme agli autori Claudio Tranquilli e Gabriele Crozzoli che li ha raggiunti. Ad attenderli c’erano il Presidente del sodalizio lagunare Piero Barbato insieme ai Consiglieri Silvio Testa e Marzia Bonini ed agli allenatori Sandro Antenori e Giorgio Scarpa.

AIla Giudecca il Presidente Federale ed il suo staff sono stati raggiunti dal Presidente del Comitato Regionale Veneto Sandro Frisiero, dal Fiduciario del CONI Veneto Piero Ragazzi e anche da Primo Baran, campione olimpico a Città del Messico 1968.

E’ stata sicuramente una grande opportunità per tutti i sodalizi veneti interessati da questo breve ma intenso tour del Presidente Abbagnale che ha potuto affrontare con tutti i rappresentati delle società visitate problematiche inerenti ai vai obiettivi e alle varie difficoltà tra le quali le risorse economiche, il reclutamento degli atleti ed i difficili campi di allenamento.

Ma allo stesso tempo il Presidente Federale ha potuto toccare con mano l’organizzazione e la passione che caratterizzano le società venete, visitando le loro varie sedi storiche e potendo conoscerne soci, dirigenti ed atleti.

 

Alberto Vianello

Comitato Regionale Veneto – F.I.C.

Ufficio Stampa

Il Memorial d’Aloja 2017 “parla” anche Veneto.

Una medaglia d’oro, due medaglie d’argento, tre medaglie di bronzo e numerosi altri piazzamenti nelle varie finali, è il “bottino” complessivo del Canottaggio Veneto alla 31ª edizione del “Memorial Paolo d’Aloja”.

Il gradino più alto del podio è stato conquistato da Stefania Gobbi (Canottieri Padova) nel doppio senior femminile (in coppia con Kiri Tontodonati del CUS Torino) nella finale del sabato e lo stesso equipaggio si è poi aggiudicato la medaglia di bronzo nella finale della domenica.

Le due piazze d’onore sono invece state entrambe conquistate dal singolista junior del DLF di Treviso Pietro Cangialosi (già azzurro nella stessa specialità ai Mondiali Junior di Rotterdam 2016). Da sottolineare che Pietro è stato preceduto al traguardo in entrambe le finali dal rappresentante del Portogallo e sempre per meno di 4 decimi.

Medaglia di bronzo per Luca Sandel (Ospedalieri Treviso) nel doppio junior in coppia con Gabriele D’Alfonsi (Fiamme Gialle) nella finale di domenica, mentre il sabato, nella stessa specialità, era giunto in quarta posizione ma in coppia on Federico Dini (Firenze).

Terzo gradino del podio raggiunto anche da Antonio Gianolli (Padovacanottaggio) nell’otto senior (equipaggio misto composto da atleti under23) nella finale del sabato e poi lo stesso equipaggio ha tagliato il traguardo in quarta posizione il giorno dopo. Antonio era anche giunto in quarta posizione nel quattro senza senior nella finale del sabato.

Sesta e quarta posizione per Simone Martini (Canottieri Padova) nel singolo senior, rispettivamente nella finale del sabato e della domenica dove ha mancato il podio per soli 3 decimi.

Asja Maregotto (Canottieri Padova) è invece giunta sesta in singolo pesi leggeri femminile il sabato e quinta in doppio (assieme a Paola Piazzolla delle Fiamme Rosse) la domenica.

Finale raggiunta infine anche per Cecilia Bellati (Canottieri Padova) nella difficile specialità del singolo senior femminile dove la domenica ha tagliato il traguardo in quinta posizione.

Il prossimo appuntamento per il canottaggio Veneto è ora fissato per il 23 aprile p.v. a Ravenna per una Regata Regionale aperta che precederà l’appuntamento del 6 e 7 maggio con il 2° Meeting Nazionale.

 

Alberto Vianello

Comitato Regionale Veneto – F.I.C.

Ufficio Stampa

Società venete tra le protagoniste al primo Meeting Nazionale 2017

Le società di canottaggio del Veneto sono entrate di diritto tra le protagoniste al 1° Meeting Nazionale 2017 svoltosi sabato 1 e domenica 2 aprile u.s., sul Lago di Piediluco (TN) che ha visto la partecipazione di circa 1300 atleti provenienti da tutta Italia.

A rappresentare la Regione Vento erano presenti la Canottieri Padova, Associazione Padovacanottaggio, Canottieri Mestre, Canottieri Giudecca, Canottieri Querini, Canottieri Sile, Dopolavoro Ferroviario di Treviso e Circolo Ospedalieri Treviso.

In particolare evidenza Stefania Gobbi della Canottieri Padova che conquista l’oro nel doppio senior (assieme alla Tontodonati del CUS Torino) e l’argento nel singolo senior.

Le compagne di squadra Cecilia Bellati ed Asja Maregotto si sono rispettivamente classificate in quarta e terza posizione in singolo ed in doppio tra le senior ed in tredicesima (5ª in Finale B) e quarta posizione in singolo ed in doppio tra le pesi leggeri mentre Simone Martini (sempre Canottieri Padova) taglia il traguardo in quinta posizione in singolo senior ed in sesta in doppio senior (in coppia con Francesco Cardaioli passato da un anno alle Fiamme Oro).

Nelle prove del singolo e doppio junior, indicative e selettive per la composizione della squadra Azzurra giovanile, Pietro Cangialosi (DLF Treviso) conquista la piazza d’onore in singolo e taglia poi i traguardo in ottava posizione in doppio. Luca Sandel (Ospedalieri Treviso) invece si classifica sesto in singolo e bissa poi lo stesso risultato in doppio (assieme al compagno di squadra Mattia Campigotto). Bronzo nel doppio junior femminile per Arianna Carletto e Chiara Giurisato (Canottieri Padova). Quest’ultima si era precedentemente classificata dodicesima (4ª in Finale B) nel singolo dove Elena Merotto (Canottieri Sile) è invece giunta in settima posizione in Finale A e poi, assieme alla compagna di squadra Anita Serena, ha tagliato il traguardo in quinta posizione in doppio. Infine Giorgio Del Re (Canottieri Padova) è giunto quindicesimo (7° in Finale B) in doppio (assieme a Musio della Timavo).

Il gradino più alto del podio è stato conquistato anche da Alice Scopinich (Canottieri Mestre) nel singolo esordienti femminile. Mestrini finalisti anche nel doppio pesi leggeri femminile con Teresa Zambon, sesta classificata (in coppia con Lia Chiara dell’Accademia Livorno) e nel quattro senza pesi leggeri con Pietro Bonaventura, Sergio Chessari, Giovanni Poli e Lorenzo D’Ambrosi, ottavi al traguardo.

Medaglia di bronzo invece per il quattro di coppia senior femminile della Padovacanottaggio composto da Giulia e Maria Cabassa, Elena Salerno e Luana Scarpa. Quarta piazza per il doppio ragazzi di Alessandro Ronchetti e Jacopo Boccato (Ospedalieri Treviso) e nella stessa finale è settimo l’equipaggio di Stefano Falcone e Paolo Merotto (Canottieri Sile).

Da segnalare infine gli altri piazzamenti in finale B degli atleti veneti: Giacomo Andreani e Gabriele Bastasi (Giudecca) sono decimi (2° in Finale B) nel doppio ragazzi, Luca Chiumento e Daniele Vania (Padova) sono dodicesimi (4° in Finale B) nel doppio senior, Tommaso Colombo (Sile) è quattordicesimo (6° in Finale B) nel singolo ragazzi.

Alberto Vianello

Comitato Regionale Veneto – F.I.C.

Ufficio Stampa

Tre equipaggi della Canottieri Padova alla Vesta Veterans’ International Eights Head of the River Race


PADOVA, 22 marzo 2017 –  Tra i 235 equipaggi partecipanti all’edizione “Vesta 2017” della Regata Internazionale Master sul tracciato della leggendaria sfida Oxford – Cambridge, 10 partiranno dall’Italia e 3 di questi difenderanno i colori della Canottieri Padova. Gli allenatori Marta Basilicata e Gherardo Gamba, capovoga dell’equipaggio Master “B”, sono molti soddisfatti in quanto la spedizione patavina sarà la più numerosa sia a livello nazionale che internazionale.


Piero Carletto, nuovamente capovoga dell’equipaggio Master “D”, ci riferisce: ” La regata della scorsa edizione è stata entusiasmante per l’atmosfera vissuta, tanto da contagiare altri compagni Master e iscrivere anche la compagine femminile”. Oltre all’esordio dell’ “otto rosa”, che avrà come capovoga Ida Maroni e al quarto carrello Angelica Favaro, questa edizione vedrà la straordinaria partecipazione del campione olimpionico Rossano Galtarossa.


Ecco la composizione dei tre equipaggi:

8+ femminile Master “B”: Ida Maroni, Francesca Siviero, Paola Cavazzana, Angelica Favaro, Adriana Riondato, Paola Dus, Nicoletta Zambelli, Antonella Daolio
Tim. Valentina Menegazzi.
8+ maschile Master “B”: Gherardo Gamba, Giovanni Lunardi, Rossano Galtarossa, Pierluigi Bullo, Mattia Peterle, Stefano Bertazzo, Andrea Rampado, Michele Bisatto,
Tim. Guido Mattarella.
8+ maschile Master “D”: Piero Carletto, Vittorio Liberti (SC Querini), Michele Bacco, Roberto Marchetto (SC Querini), Piero Millevoi, Claudio Setale (can. Bardolino), Sandro Frisiero, Paolo Sorge
Tim. Andrea Rossoni.

Carla Scudellaro

E’ un inizio di stagione “alla grande” per le società venete alla Coppa Primavera di Ravenna!!

È davvero iniziata nel migliore dei modi la stagione agonistica 2017 delle società di canottaggio della regione Veneto impegnate nella classicissima Regata Regionale aperta di Ravenna – Coppa Primavera organizzata dalla delegazione Regionale Emilia Romagna sul bacino della Standiana domenica 19 marzo u.s.

27 medaglie d’oro, 21 d’argento e 16 di bronzo è il “bottino” complessivo degli atleti veneti.

Quest’anno l’appuntamento agonistico della “Coppa Primavera” ha visto la partecipazione di 610 atleti gara provenienti dall’Emilia Romagna, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Toscana, Marche.

A rappresentare la Regione Veneto erano presenti la Canottieri Padova, Padovacanottaggio, Canottieri Mestre, Canottieri Querini, Canottieri Giudecca, Canottieri Diadora, Centro Nautico Bardolino, Circ. Canottieri Bardolino, Circ. Ospedalieri Treviso, DLF Treviso e Canottieri Sile che, grazie ai loro atleti, sono tutte salite almeno una volta sul podio.

La società veneta che ha ottenuto più podi è stata la Canottieri Padova che ha conquistato otto medaglie d’oro, cinque argenti e sei bronzi. A seguire la Canottieri Sile che ha ottenuto sette vittorie, tre piazze d’onore e due bronzi. Due ori, quattro argenti e due bronzi è stato invece il “bottimo” degli atleti dell’Associazione Padovacanottaggio mentre il Circolo Ospedalieri di Treviso ha conquistato due vittorie, due argenti e due bronzi. La Canottieri Mestre ha ottenuto invece due medaglie d’oro, un argento e due bronzi e la Canottieri Giudecca due ori e tre piazze d’onore. Due ori sono sati conquistati anche dal DLF di Treviso ed il gradino più alto del podio è stato conquistato una volta anche dalla Canottieri Diadora e dalla Canottieri Querini che ha ottenuto anche una medaglia di bronzo. Le tre piazze d’onore della Canottieri Villamarzana, l’argento del Circolo Canottieri Bardolino ed il bronzo del Centro Nautico Bardolino chiudono il “medagliere” del Veneto.

Più di un atleta veneto è stato protagonista di una “doppietta d’oro” primeggiando su entrambe le gare disputate: Maria Gennaro (Sile) – singolo e doppio ragazze; Paolo Merotto (Sile) – singolo e doppio ragazzi; Pietro Cangialosi (DLF Treviso) – singolo junior e singolo senior; Elena Merotto (Sile) – singolo e doppio junior fem.; Cecilia Bellati (Padova) – singolo e doppio senior fem.; Luca Chiumento (Padova) – singolo e doppio senior.

Questi gli altri equipaggi veneti vincitori della medaglia d’oro: Giacomo Cappelletto (Ospedalieri TV) – 7.20 allievi B1; Andrea Furegon e Vittorio Mondelli (Padova) – doppio allievi B2; Giovanni Vianello (Diadora) – 7.20 cadetti; Filippo Pettenazzo (Padovacanottaggio) – 7.20 cadetti; Gabriele Bastasi (Giudecca) – singolo ragazzi; Tommaso Colombo (Sile) – singolo ragazzi; Vittoria Savorelli (Sile) – doppio ragazze; Paolo Del Re e Giacomo Varotto (Padova) – doppio ragazzi; Stefano Falcone (Sile) – doppio ragazzi; Alessandro Ronchetti e Jacopo Boccato (Ospedalieri TV) – doppio ragazzi; Chiara Giurisato (Padova) – singolo junior fem; Giorgio Del Re (Padova) – singolo junior; Anita Serena (Sile) – doppio junior fem.; Giacomo Andreani, Sebastiano Carrettin, Giacomo Vincent Gallo, Claudiu Valentin Sageata (Giudecca) – quattro di coppia junior; Alice Scopinich (Mestre) – singolo esordienti fem.; Gregorio Donati (Padova) – singolo esordienti; Teresa Zambon (Mestre) – singolo pesi leggeri fem.; Daniele Vania (Padova) – doppio senior; Antonio Gianolli e Davide Menegazzo (Padovacanottaggio) – quattro senza senior;

Il prossimo appuntamento per i canottieri veneti è fissato per sabato 1 e domenica 2 aprile a Piediluco (TR) per il primo Meeting Nazionale 2017.

Alberto Vianello

Comitato Regionale Veneto – F.I.C.

Ufficio Stampa

Medaglie importanti per le Società Venete a San Giorgio di Nogaro (UD)

Domenica 12 marzo u.s., le acque del fiume Ausa Corno a San Giorgio di Nogaro (UD) sono state teatro di una Regata Internazionale alla quale, oltre a tutte le società di canottaggio del Regione Friuli Venezia Giulia, hanno partecipato anche i sodalizi veneti Canottieri Padova, Associazione Padovacanottaggio, Canottieri Mestre, Dopolavoro Ferroviario di Treviso, Ospedalieri Treviso e Centro Nautico Bardolino.

Primo appuntamento agonistico sulla “distanza olimpica” e una lunga giornata di gare tra categorie giovanili, master ed agonistiche caratterizzata da uno splendido sole e dalla consueta ottima organizzazione del Comitato Organizzatore.

La Regione Veneto ha complessivamente conquistato 11 medaglie d’oro, 9 d’argento e 8 di bronzo.

In particolare, nelle categorie giovanili, una vittoria ed un argento sono stati ottenuti dagli atleti del DLF di Treviso ed un bronzo dall’Associazione Padovacanottaggio.

Nelle categorie agonistiche 7 medaglie d’oro, 4 d’argento e 3 di bronzo sono state conquistate dagli atleti della Canottieri Padova, 2 vittorie ed 1 argento dal DLF di Treviso, 1 oro, 2 argenti e 3 bronzi dall’Associazione Padovacanottaggio, 1 argento ed 1 bronzo dalla Canottieri Mestre ed 1 bronzo dal Centro Nautico Bardolino.

Questo l’elenco degli atleti veneti che sono saliti sul podio. Medaglia d’oro: Isacco rizzato (DLF Treviso) – 7.20 cadetti, Carlo Del Re (Padova) – singolo ragazzi, Chiara Giurisato (Padova) – singolo junior fem., Pietro Cangialosi (DLF Treviso) – singolo junior, Giorgio Del Re (Padova) – singolo junior, Mattia Campigotto, Luca Sandel (Ospedalieri TV), Giorgio Del Re, Daniele Levorin (Padova) – quattro di coppia junior, Giulia Cabassa (Padovacanottaggio) – singolo senior fem., Cecilia Bellati e Chiara Giurisato (Padova) – doppio senior fem., Giacomo De Lucchi (Padova) – singolo senior, Simone Martini (Padova) e Francesco Cardaioli (FF.OO.) – doppio senior.

 

Medaglie d’argento: Mattia Pagnin (DLF Treviso) – 7.20 cadetti, Giacomo Varotto (Padova) – singolo ragazzi, Daniele Lecorin (Padova) – singolo junior, Francesco Marchetto (Ospedalieri TV) e Mattia Dari (Ravenna) – doppio junior, Gregorio Donati (Padova) – singolo esordienti, Giulia Cabassa ed Elena Salerno (Padovacanottaggio) – doppio senior fem., Daniele Vania (Padova) – singolo senior, Simone Martini (Padova) – singolo senior, Antonio Gianolli e Davide Menegazzo (Padovacanottaggio) – due senza senior, Pietro Bonaventura, Sergio Chessari, Giovanni Poli, Lorenzo D’Ambrosi (Mestre) – quattro senza senior.

Medaglie di bronzo: Filippo Pettenazzo (Padovacanottaggio) – 7.20 cadetti, Lorenzo Baldo (Padova) – singolo ragazzi, Pietro Facchin (Bardolino) – singolo ragazzi, Carlo Alberto Zago (Padova) – singolo junior, Cecilia Bellati (Padova) – singolo senior fem., Claudio Donadello (Padovacanottaggio) – singolo senior, Luana Scarpa e Maria Cabassa (Padovacanottaggio) – doppio senior fem., Pietro Bonaventura e Sergio Chessari (Mestre) – due senza senior.

Il prossimo appuntamento per le società di canottaggio del Veneto è già fissato per domenica 19 marzo p.v. con la tradizionale “Coppa Primavera” in programma sul bacino della Standiana a Ravenna.

Alberto Vianello

Comitato Regionale Veneto – F.I.C.

Ufficio Stampa

Si ricomincia…

Archiviate le gare sul remoergometro, archiviati i campionati e le altre gare di fondo, si ricomincia a fare sul serio sulla distanza classica.

Domenica 12 marzo, a San Giorgio di Nogaro in occasione della gara internazionale (a cui partecipano anche società austriache,  slovene e croate), una buona parte dei sodalizi veneti (Bardolino CC, Bardolino CN, DLF Treviso, Mestre, Padovacanottaggio e Canottieri Padova) metteranno in acqua i loro atleti per la prima uscita stagionale sui 2000 metri.

Il programma di gare (683 atleti-gara di cui 424 fisici, in rappresentanza di 33 Società), è diviso in due parti con in mezzo una pausa pranzo di un’ ora circa per consentire il rispetto della distanza minima tra i due percorsi gara di allievi e cadetti.

Considerata l’alta partecipazione, tutte le gare hanno un tasso tecnico notevole, ma dovessi sceglierne una da non perdermi assolutamente, mi guarderei la terza serie del singolo senior maschile con nomi come Cardaioli, Martini, Ghezzo, Cangialosi e Gianolli.

“In bocca al lupo” a tutti gli atleti!!!

Programma gare San Giorgio di Nogaro 12/3/2017

Claudio Donadello