Le condoglianze del Comitato Veneto per la scomparsa di Carlo Gomiero

Padova 15 settembre 2019
Il Comitato Regionale con tutti i canottieri veneti esprimono cordoglio e vicinanza alla famiglia Gomiero e a tutti i parenti ed amici per la prematura scomparsa di Carlo.
Il suo sorriso, la sua amicizia, la sua forza di volontà, assieme all’amore innato per la natura, che lo ha ammaliato attraverso il gioco dei remi, il soffio del vento nelle vele e la visione delle meravigliose vette, resteranno nei nostri cuori con l’indelebile ricordo della sua presenza.
Ciao Carlo.
 
Il Comitato Regionale Veneto – F.I.C.

Cangialosi (Padova) finalista agli Europei Under 23 mentre a Padova si assegnavano i Titoli di Campioni Regionali 2019

Simone Martini in singolo e Stefania Gobbi in doppio conquistano i pass per Tokyo 2020!!

Quello che fino a pochi mesi fa poteva forse essere considerato impensabile, oggi si è trasformato in una splendida realtà!!

Ai Campionati del Mondo Assoluti di Linz (AUT) Simone Martini, sculler azzurro della Canottieri Padova, è riuscito in un’impresa “stratosferica” tagliano il traguardo in 3ª posizione in Finale B (9° singolista assoluto al Mondo) e strappando così il pass per qualificare la specialità ai prossimi Giochi Olimpici di Tokyo 2020!!

Era dai Campionati del Mondo di Milano 2003 che l’Italia (con il veneziano Marco Ragazzi) non qualificava il singolo senior alle Olimpiadi (ma allora i pass olimpici per la specialità erano 11) e questo dimostra quanto il “gigante” allenato da Alberto Rigato abbia compiuto un’impresa veramente “titanica” per che lo inserisce di fatto nella ristretta lista dei più forti singolisti italiani di sempre.

Ma le gioie del canottaggio Veneto (ed Azzurro) erano già iniziate qualche minuto prima grazie alla padovana Stefania Gobbi (dal 2018 tesserata per il G.S. Carabinieri) che, assieme a Stefania Buttignon (Timavo), con un finale di gara sensazionale, ha vinto alla grandissima la Finale B (7ª posizione al Mondo) del doppio senior femminile, strappando anche lei il pass della qualificazione a Tokyo 2020!!

Con queste due ultime imbarcazioni qualificate per le prossime Olimpiadi, salgono a 10 gli equipaggi della Federcanottaggio in totale (9 specialità olimpiche ed 1 paralimpica) che potranno orgogliosamente difendere i colori azzurri a Tokyo 2020: un risultato veramente straordinario!!

Ricordiamo ovviamente anche il 6° posto in Finale B (12ª posizione assoluta) ottenuto da Alessandra Patelli (sempre della Canottieri Padova) nel quattro senza senior femminile (assieme a Bertolasi, Montesano ed Iseppi). Risultato questo non sufficiente per ottenere la qualificazione olimpica (8 posti disponibili per la specialità) ma siamo certi che Alessandra saprà ritrovare nuove e sempre maggiori motivazioni per cercare di strappare il pass olimpico nella prossima stagione.

Alberto Vianello

Comitato Regionale Veneto – F.I.C.

Ufficio Stampa

A Patrasso Cangialosi conquista un 4° ed un 5° posto ed a Linz Martini entra nei primi 12 singolisti al Mondo.

Ennesima settimana ricca di soddisfazione per il Canottaggio Veneto che, con i suoi atleti, si conquista un ruolo tra i protagonisti sia ai Mediterranean Beach Games di Patrasso sia ai Campionati del Mondo di Linz.

Tutti gli atleti veneti protagonisti in azzurro in questi impegni internazionali sono tesserati per la Canottieri Padova, allenati da Alberto Rigato, e, mentre la competizione con protagoniste le Nazioni che si affacciano sul Mediterraneo si è già conclusa, i Campionati del Mondo di Linz sono ancora in pieno svolgimento.

Pietro Cangialosi, cresciuto agonisticamente al DLF Treviso ma tesserato da quest’anno per la Canottieri Padova, impegnato a Patrasso nella seconda edizione dei Mediterranean Beach Games, conquista una 5ª posizione in doppio coastal rowing, assieme a Calabrese della Canottieri Roma, ed una 4ª posizione in staffetta.

Un’edizione della competizione con la “formula sprint” di coastal rowing caratterizzata anche dalle difficili ed a volte non eque condizioni del mare che hanno forse compromesso alcuni risultati.

Siamo certi però che Pietro riuscirà a rifarsi durante i Campionati Europei Under 23 di Ioannina (7 e 8 settembre p.v.) che lo vedrà nuovamente vestire la maglia azzurra in quattro di coppia senior (assieme a Cardella e Ferrio del Saturnia e Cziraki del Ravenna).

Simone Martini invece, impegnato ai Campionati del Mondo Assoluti nella specialità con il maggior numero di equipaggi, il singolo maschile, tagliando il traguardo in 2ª posizione in batteria e successivamente in 3ª posizione ai quarti di finale, entra a pieno titolo tra i migliori 12 singolisti al Mondo e venerdì 30 agosto disputerà la semifinale. Forza Simone!!

Presenti tra la compagine azzurra ai Campionati del Mondo di Linz anche Alessandra Patelli, impegnata nel quattro senza femminile (assieme a Bertolasi – S.C. Milano, Montesano – S.C. Eridania e Iseppi – C.C. Aniene) che non riesce a superare l’ostacolo delle semifinali ma che assieme alle compagne cercherà ancora di conquistare il pass olimpico per Tokyo 2020 e Luca Chiumento, recente Campione del Mondo Under 23 in doppio senior maschile, che è una delle riserve azzurre.

Tutto il Comitato Veneto fa ovviamente il tifo per i suoi atleti azzurri e per tutta la Squadra Nazionale.

Alberto Vianello

Comitato Regionale Veneto – F.I.C.

Ufficio Stampa

I Veneti Tommaso Colombo e Stefano Falcone (Canottieri Sile) tra i protagonisti alla Coupe de la Jeunesse 2019

Atleti veneti ancora tra i protagonisti alla “Coupe de la Jeunesse” 2019 svoltasi dal 2 al 4 agosto u.s. sul bellissimo Lago di Comabbio (VA) ed organizzata dalla Canottieri Corgeno in collaborazione con la FederCanottaggio e con il supporto delle amministrazioni locali.

35ª edizione di questa entusiasmante manifestazione internazionale che nella classifica finale a punti ha visto trionfare la delegazione azzurra, davanti rispettivamente a Gran Bretagna e Paesi Bassi.

Un successo di squadra al quale hanno contribuito anche gli atleti veneti. Il doppio junior di Tommaso Colombo e Stefano Falcone, entrambi della Canottieri Sile ed allenati da Primo e Sara Baran, hanno letteralmente sbaragliato tutti i diretti avversari nella finale del sabato quando, protagonisti di una gara esemplare e sempre all’attacco, hanno tagliato il traguardo in prima posizione conquistando una straordinaria medaglia d’oro.

Nelle qualificazioni della domenica invece, tagliando il traguardo in terza posizione (a meno di mezza imbarcazione dai secondi classificati), non hanno avuto accesso alla finale A e si sono poi classificati in seconda posizione in finale B.

Una grande soddisfazione comunque per i giovanissimi atleti trevigiani che al primo anno nella categoria junior (già vice campioni italiani 2019 nella specialità del doppio) hanno vestito per la prima volta la maglia azzurra, con ottime prospettive per il prossimo futuro.

Alberto Vianello

Comitato Regionale Veneto – F.I.C.

Ufficio Stampa

Luca Chiumento è Campione del Mondo 2019 a Sarasota (USA)

L’atleta della Canottieri Padova Luca Chiumento, allenato da Alberto Rigato, è il nuovo Campione Mondo 2019 nella specialità del doppio under 23 assieme ad Andrea Cattaneo (G.S. Carabinieri).

L’armo azzurro, che accede alla finalissima apparentemente senza difficoltà (1° in batteria e 1° in semifinale), assume il ruolo di protagonista di una prova davvero esemplare.

In finale il nostro doppio accende da subito una “battaglia” colpo su colpo con Nuova Zelanda e Russia e, grazie ad un rush finale impressionante negli ultimi 300 metri di gara, conquista il gradino più alto del podio laureandosi Campione del Mondo.

Dopo la già grande stagione 2018 con l’argento mondiale conquistato in quattro di coppia under 23 ed il titolo mondiale universitario in doppio, Luca assume a pieno titolo il ruolo di uno dei protagonisti del 2019, diventando Campione del Mondo under 23, proiettandosi con ancora maggior forza e determinazione verso i Campionati del Mondo assoluti di Linz (AUT) di fine agosto, assieme ai compagni di società Alessandra Patelli e Simone Martini.

Il Veneto al 30° Festival dei Giovani – Gian Antonio Romanini

Tra gli oltre 1900 giovanissimi atleti partecipanti al 30° Festival dei Giovani 2019, intitolato da quest’anno a Gian Antonio Romanini, in assoluto la più grande ed importante rassegna nazionale per il canottaggio giovanile, in rappresentativa della Regione Veneto, erano presenti anche i giovani atleti di Canottieri Padova, Canottieri Sile, DLF Treviso, Ospedalieri Treviso, Canottieri Mestre, Canottieri Giudecca, Canottieri Bardolino e Centro Nautico Bardolino.

Nei 3 giorni di gare disputate all’Idroscalo di Milano, le società venete hanno complessivamente conquistato 12 medaglie d’oro, 11 d’argento e 19 di bronzo.

In particolare, guida il “medagliere” veneto il Circolo Ospedalieri Treviso con 4 ori, 3 argenti e 3 bronzi, seguito dalla Canottieri Bardolino con 3 ori, 2 argenti e 6 bronzi, poi la Canottieri Mestre con 2 medaglie d’oro, 2 d’argento e 2 di bronzo, il DLF Treviso con 2 medaglie d’oro, la Canottieri Sile con 1 oro e 3 bronzi, la Canottieri Padova con 2 argenti e 3 bronzi e chiude la Canottieri Giudecca con 2 medaglie d’argento e 2 di bronzo.

Ma la classifica ufficiale della manifestazione, che considera ovviamente anche i risultati di tutti gli atleti non medagliati ed il numero dei partecipanti per ogni società, vede nelle prime 3 posizioni per la Regione Veneto in ordine Canottieri Bardolino, Ospedalieri Treviso e Canottieri Padova.

A conclusione della manifestazione si sono svolte le regate riservate alle rappresentative regionali (allievi C e cadetti) dove il Comitato Veneto era presente con due quattro di coppia cadetti maschili (Matteo Pegorer, Michele Pegorer, Tommaso Tesser, Filippo Gava e Giacomo Cappelletto, Samuele Caregnato, Mihail Babalici, Federico Baradel) – entrambi quinti sul traguardo, un quattro di coppia cadette femminile (Beatrice Bastasi, Agnese Galante, Giorgia Borgoni, Matilde Colombo) – sesto classificato ed un otto cadetti maschile (Edoardo Scibinico, Angelo Saponaro, Fabian Daniel Schmid, Elia Merigo, Pietro Meldo, Pietro Brighenti, Damiano Zerbini, Davide Sis Duijnisveld e Tramonte Alessandro – tim.) – giunto in sesta posizione.

Questo l’elenco di tutti i giovani atleti veneti medagliati.

Medaglia d’oro: 7.20 allieve B2 – Francesca D’Isep (Ospedalieri TV); 7.20 allieve B2 – Alessandra Quarti (Bardolino); 7.20 allievi B2 – Edoardo Randon (Ospedalieri TV); doppio allievi B2 – Alexandros Saraji, Nicolò Bellemo (Mestre); quattro di coppia allievi B2 – Flavio Raise, Nicola Aguzzi, Alexandros Saraji, Daryush Saraji (Mestre); 7.20 e singolo allievi C – Cappelletto Giacomo (DLF Treviso); singolo allievi C – Samuele Vezza (Bardolino); 7.20 cadetti – Samuele Caregnato (Sile); 7.20 cadetti – Massimo Zanini (Ospedalieri TV); quattro di coppia cadetti – Matteo e Michele Pegorer, Tommaso Tesser, Filippo Gava (Ospedalieri TV).

Medaglia d’argento: 7.20 allievi B2 – Nicola Aguzzi (Mestre); 7.20 allievi B2 – Edoardo Randon (Ospedalieri TV); 7.20 allievi B2 – Alexandrso Saraji (Mestre); 7.20 allievi B2 – Gildo Moscato (Padova); 7.20 allievi B2 – Alberto Zanini (Ospedalieri TV); 7.20 allieve C Giorgia Borgoni (Giudecca); quattro di coppia allievi C – Enrico Ruggero, Federico Chiucchini, Riccardo Sinigaglia, Francesco Cecchinato (Padova); 7.20 e singolo cadetti – Edoardo Scibinco (Bardolino); 7.20 cadetti – Federico Baradel (Giudecca); singolo cadetti – Matteo Pegorer (Ospedalieri TV).

Medaglia di bronzo: 7.20 allieve B2 – Angela Brighenti (Bardolino); 7.20 allievi B2 – Alberto Zanini (Ospedalieri TV); doppio allieve B2 – Angela Brighenti e Emma Girardi (Bardolino); doppio allieve B2 – Francesca D’Isep (Ospedalieri TV) e Alessandra Quarti (Bardolino); doppio allievi B2 – Edoardo Rutigliano e Flavio Raise (Mestre); quattro di coppia allievi B2 – Daryush saraji, Nicolò Bellemo, Edoardo Rutigliano, Flavio Raise (Mestre); 7.20 allievi V – Enrico Ruggero (Padova); 7.20 allievi C Samuele Vezza (Bardolino); doppio allievi C – Enrico Ruggero e Federico Chiucchini (Padova); doppio allievi C – Francesco Bazzoni e Samuele Vezza (Bardolino); 7.20 cadette – Giorgia Borgoni (Giudecca); 7.20 cadetti – Mihail Babalici (Sile); singolo cadette – Matilde Colombo (Sile); singolo cadetti – Angelo Saponaro (Bardolino); singolo cadetti – Samuele Caregnato (Sile); doppio cadette – Giorgia Borgoni (Giudecca); doppio cadetti – Tommaso Tesser e Giuseppe Fusco (Ospedalieri TV); quattro di coppia cadetti – Edoardo Scibinico, Angelo Saponaro, Fabian Daniel Schmid, Davide Sis Duijnisveld (Bardolino).

Alberto Vianello

Comitato Regionale Veneto – F.I.C.

Ufficio Stampa

Doppietta tricolore per Mestre e Padova Ravenna e tanti piazzamenti a ridosso dal podio per gli atleti veneti

Sabato 29 e domenica 30 giugno, sul bacino della Standiana a Ravenna, sono andati in scena i Campionati Italiani ragazzi, under 23 ed esordienti dove gli atleti veneti hanno conquistato complessivamente quattro Titoli di Campione d’Italia e numerosi piazzamenti in finale a ridosso dal podio.

A questo appuntamento tricolore, che ha visto la partecipazione di circa 1300 atleti gara, in rappresentanza del Comitato Veneto erano presenti anche la Canottieri Sile, Ospedalieri Treviso, DLF Treviso, Associazione Padovacanottaggio, Canottieri Padova, Canottieri Mestre, Canottieri Giudecca e Canottieri Villamarzana.

Due “sigilli tricolori” sono stati conquistati dagli atleti della Canottieri Mestre allenati da Nicoletta Sanvitale e due dagli atleti della Canottieri Padova allenati da Alberto Rigato.

In particolare, gli atleti mestrini hanno letteralmente dominato la specialità del “singolo esordienti” sia maschile che femminile, rispettivamente con gli atleti Tommaso Santi e Sara Nazzari conquistando in entrambe le categorie il gradino più alto del podio.

La Canottieri Padova invece ha conquistato la medaglia d’oro nel “doppio under 23” grazie ai suoi “atleti azzurri” Luca Chiumento e Pietro Cangialosi e nel “doppio esordienti” con Andrea Malparte e Vasco Clerici.

Una menzione particolare spetta anche ad Isacco Rizzato, singolista ragazzi del DLF Treviso, che, nella specialità con il maggior numero di partecipanti (56), ha tagliato il traguardo in quarta posizione a circa tre secondi dal podio.

Nella stessa finale si è invece classificato in sesta posizione Luca Polito (Padovacanottaggio).

Quarta piazza anche per il “due con under 23” della Canottieri Sile composto da Tommaso Vianello, Nicolò Crotti e Mihail Babalici (tim.) e per il “quattro con under 23 femminile” delle compagne di società Maria Gennaro, Vittoria Savorelli, Monica Favaro, Anita Serena ed Irene Cola (tim.).

Quinta posizione invece per il “doppio ragazzi” della Canottieri Sile di Jacopo Cipolotti e Giacomo Negro; per il “doppio under 23” sempre della Canottieri Sile di Stefano Falcone e Tommaso Colombo (atleti ancora al 1° anno della categoria junior) e per il “quattro di coppia under 23” della Canottieri Mestre composto da Samuele Semenzato, Pietro Bonaventura, Lorenzo D’Ambrosi e Giovanni Poli.

Tagliano il traguardo in sesta posizione il “doppio ragazze” degli Ospedalieri di Treviso di Marta Cavicchia e Vittoria D’Isep ed il “doppio under 23” della Canottieri Giudecca di Gabriele Bastasi e Jacopo Boccato (atleti ancora della categoria junior).

Settima piazza infine per il “singolo under 23 p.l.” di Sebastiano Carrettin (Canottieri Giudecca).

Alberto Vianello

Comitato Regionale Veneto – F.I.C.

Ufficio Stampa

Disputata a Padova la Fase Regionale del Trofeo C.O.N.I. 2019 del Comitato Veneto

Martedì 11 giugno u.s., presso gli impianti sportivi della Canottieri Padova, ha avuto luogo la Fase Regionale del Trofeo C.O.N.I. 2019 per la disciplina del canottaggio alla quale hanno partecipato gran parte dei sodalizi del Comitato Veneto.

Gli oltre 30 giovanissimi atleti partecipanti, appartenenti alle categorie Allievi B2 (classe 2007) ed Allievi C (classe 2006) si sono cimentati nelle tre prove previste dal programma, tutte sulla distanza di 500 mt: in barca (in 7.20), al remoergometro, di corsa.

Alla fine delle tre prove, la somma dei tempi ha determinato le classifiche finali (femminile e maschile) ed i primi due atleti di entrambe le classifiche si sono qualificati per prendere parte alla Fase Nazionale del Trofeo C.O.N.I. 2019 in programma dal 26 al 29 settembre p.v. ad Isola di Capo Rizzuto (Crotone).

La classifica femminile è stata vinta da Francesca D’Isep (Ospedalieri Treviso), seguita da Alessandra Quarti (Canottieri Bardolino). Terza classificata Giorgia Borgoni (Canottieri Giudecca).

Nella classifica maschile ha invece primeggiato Giacomo Cappelletto (DLF Treviso), seguito da Guido Gastaldi (Canottieri Mestre). Terzo gradino del podio per Samuele Vezza (Canottieri Bardolino).

I quattro atleti che quest’anno rappresenteranno la Regione Veneto, partecipando quindi alla Fase Nazionale del Trofeo C.O.N.I. (D’Isep, Quarti, Cappelletto e Gastaldi) appartengono a quattro sodalizi diversi, a testimonianza del grande lavoro che tutte le società del Comitato Veneto svolgono ogni anno per la promozione e l’insegnamento del canottaggio nei confronti delle categorie giovanili.

Alberto Vianello

Comitato Regionale Veneto – F.I.C.

Ufficio Stampa