La scomparsa del past presidente Renato Nicetto

Una malattia, della quale soffriva da qualche anno, questa mattina ha portato via dagli affetti dei suoi cari, e di quanti lo conoscevano e ne apprezzavano le doti umane e dirigenziali, il past presidente della Federazione Italiana Canottaggio Renato Nicetto. Padovano, classe 1938 (il 21 giugno aveva compiuto 79 anni), Renato Nicetto era Commendatore della Repubblica Italiana e Stella d’Oro del CONI al merito sportivo. Come Presidente ha retto le sorti della FIC, durante il quadriennio 2004-2008, con la squadra olimpica che ha vinto l’argento nel quattro di coppia a Pechino 2008 e quella paralimpica l’oro sempre a Pechino 2008 con il quattro con LTA . Sempre vicino a tutti gli atleti, prima di ricoprire il ruolo di Presidente è stato Consigliere federale dal 2 dicembre 1984 e poi ha ricoperto il ruolo di Vice Presidente, responsabile area tecnica, dal dicembre 1992.


Un uomo molto legato alla Famiglia anche se non è mai stato lontano dalla sua seconda famiglia che lo ha molto amato: la grande famiglia del canottaggio. Prima ancora di essere eletto Consigliere Nazionale, Renato Nicetto è stato anche Consigliere e Vice Presidente del Comitato Regionale FIC Veneto, dal 1972 al 1984, e poi ancora a livello sociale si è impegnato molto ricoprendo il ruolo di Consigliere, Vice-Presidente e Direttore Sportivo della SC Padova, dal 1964 al 1997, seguendo in società e in nazionale il più grande atleta che la canottieri Padova ha avuto: il Campione Olimpico Rossano Galtarossa, che è stato anche il primo a dare la notizia del lutto al Presidente Abbagnale.


Ma Renato, che col suo sorriso il più volte riusciva a sdrammatizzare situazioni intricate fino a renderle risolvibili, è stato anche Responsabile della Segreteria Gare dei Campionati Mondiali Juniores di Piediluco 1982 e dei Campionati Mondiali Juniores e pesi leggeri di Milano 1988. Come Team Leader della nazionale olimpica di canottaggio ha preso parte a quattro Olimpiadi: Atlanta 1996, Sydney 2000, Atene 2004 e Pechino 2008. Fin qui la parte ufficiale, quella invece famigliare, al termine della carriera dirigenziale come Presidente federale, lo vedeva impegnato a seguire l’amato nipotino senza, però, tralasciare di informarsi sulle vicende del canottaggio frequentando anche la sede della Sezione Veterani dello Sport di Padova.


Il Presidente Giuseppe Abbagnale, informato della scomparsa dell’amico Renato, ha rilasciato la seguente dichiarazione: “Con la scomparsa di Renato se ne va un amico col quale ho condiviso sia la mia carriera di atleta e sia quella di dirigente federale per essere stato, insieme a lui, corresponsabile dell’Area Tecnica della Federazione durante il quadriennio 2000-2004. Mi dispiace molto per la sua prematura scomparsa e in questo momento mi sento molto vicino alla famiglia, alla quale esprimo le mie più sentite condoglianze sia a nome personale che nome del Consiglio federale e del canottaggio italiano. Per ricordare la sua figura disporrò che venga osservato un minuto di silenzio durante le manifestazioni remiere che si svolgeranno in Italia nel week end”.

Il Comitato Regionale Veneto si unisce alle condoglianze del Presidente Abbagnale alla Famiglia Nicetto e al cordoglio del mondo remiero per la perdita del past Presidente, da tutti ricordato con grande affetto.

Un oro, due argenti ed un bronzo per il Veneto all’Esagonale 2017

La squadra del comitato Veneto chiude al 4° posto in classifica generale del 60° Incontro Internazionale Esagonale Giovanile 2017.

Sabato 9 settembre u.s., sulle acque dell’Ausa Corno a San Giorgio di Nogaro, il Comitato Veneto conquista complessivamente una medaglia d’oro, due d’argento ed una di bronzo.

In particolare evidenza il doppio ragazzi maschile “targato” Canottieri Sile e composto dagli atleti Tommaso Colombo e Stefano Falcone (già medaglia di bronzo ai Campionati Italiani di categoria) che, confermando i pronostici della vigilia, conquistano il gradino più alto del podio infliggendo pesanti distacchi ai diretti avversari.

Piazza d’onore invece per le compagne di società Maria Gennaro e Vittoria Savorelli impegnate nel “doppio” ragazze che hanno dovuto piegarsi sul traguardo solo al forte equipaggio sloveno.

Argento anche per il quattro di coppia cadetti composto da Filippo Pettenazzo (Padovacanottaggio), Gianluca Fuschi (DLF Treviso), Giacomo Negro (Sile) e Diego Alvise Mariuzzo (Giudecca).

Terzo gradino del podio conquistato infine dal due senza ragazzi di Tommaso Busetto (Giudecca) e Alessandro Ronchetti (Ospedalieri TV).

Buona prestazione “corale” per tutti gli altri equipaggi della squadra regionale del Veneto che, anche se molti composti da atleti alle prime esperienze internazionali, hanno sempre dimostrato una forte determinazione e (soprattutto) un grande “senso di squadra”.

Alberto Vianello

Comitato Regionale Veneto – F.I.C.

Ufficio Stampa

Risultati
Classifica

Foto gare

Premiazioni

Quasi completata la squadra del Comitato Veneto per il 60° Incontro Internazionale Esagonale

La Commissione Tecnica del Comitato Veneto ha definitivamente completato la formazione della squadra che rappresenterà la Regione al 60° Incontro Internazionale Esagonale Giovanile, in programma a San Giorgio di Nogaro (UD) il prossimo 9 settembre.

Tra gli equipaggi spiccano i due “doppi” della categoria ragazzi (maschile e femminile) entrambi della Canottieri Sile ed entrambi tra i protagonisti della specialità ai Campionati Italiani Ragazzi 2017 dove Tommaso Colombo e Stefano Falcone hanno conquistato il terzo gradino del podio e le compagne di società Maria Gennaro e Vittoria Savorelli si sono classificate in quarta posizione.

Isacco Rizzato (DLF Treviso) rappresenterà il Veneto nel “singolo” cadetti, specialità nella quale nel 2017 ha sempre primeggiato (assieme al “7.20” cadetti) sia in campo regionale che in campo nazionale.

Tommaso Busetto (Canottieri Giudecca) e Alessandro Ronchetti (Ospedaieri TV) si cimenteranno con i colori del Comitato Veneto nel “due senza”.

Paolo Del Re (Canottieri Padova), specialista della vogata di coppia, sarà impegnato nel “singolo” ragazzi.

Il “quattro di coppia” cadetti sarà invece una formazione inedita, composto da atleti tutti medagliati all’ultimo Festival dei Giovani in specialità diverse: Filippo Pettenazzo (Padovacanottaggio), Gianluca Fuschi (DLF Treviso), Giacomo Negro (Sile), Diego Alvise Mariuzzo (Giudecca).

Giovanni Vianello (Canottieri Didora) e Ludovico Furlani (Canottieri Giudecca) comporranno il “doppio” cadetti mentre il “quattro di copia” cadette sarà interamente composto da atlete della Canottieri Diadora: Sara De Battisti, Chiara Lastra, Emma Rodati, Alessia Sacchetto.

Equipaggio inedito sia il “quattro di coppia” che il “quattro senza” ragazzi rispettivamente composti da Paolo Merotto (Sile), Giacomo Varotto, Giovanni Capellozza, Lorenzo Baldo (Padova) e Edoardo Veronese (Villamarzana), Guido Muzzolon (Padova), Giacomo Andreani, Gabriele Bastasi (Giudecca).

Della Canottieri Bardolino il “doppio” cadette composto da Martina Bazzoni e Annachiara Gatto mentre Sara Pecchielan (Canottieri Padova) sarà impegnata nel “singolo” cadette, tutte giovani atlete al primo anno agonistico.

Irene Cola (Canottieri Sile) salirà sul “singolo” ragazze e, per completare la squadra del Comitato Veneto, il “quattro di coppia” ragazze vedrà ai remi Giorgia Varotto e Costanza Bossan della Canottieri Padova con Valentina Zane e Agnese Bastianini della Canottieri Giudecca, in un’altra inedita formazione.

Nel corso degli anni la squadra con la quale il Comitato Veneto ha partecipato all’Incontro Internazionale Esagonale, ha visto la partecipazione di giovani e giovanissimi atleti che poi sono diventati dei veri “campionissimi” del nostro sport. Atleti che nelle categorie junior e senior hanno primeggiato a livello mondiale ed olimpico!!

Campioni ad esempio del “calibro” di Clara Guerra, Asja Maregotto, Sofia Gobbi, Francesco Rigon, Francesco Cardaioli, Rossano Galtarossa hanno difeso i colori del Veneto partecipando a questa bellissima manifestazione giovanile.

Il nostro auspicio dunque è ovviamente quello che i giovani atleti della squadra veneta dell’edizione 2017 dell’Esagonale, possano in un prossimo futuro, ripercorrere la carriera agonistica dei campioni veneti del recentissimo passato.

 

Alberto Vianello

Comitato Regionale Veneto – F.I.C.

Ufficio Stampa

Il Veneto alla 60ª edizione della Regata Internazionale Esagonale Giovanile

Dopo l’annullamento, a causa della non praticabilità del campo di gara, della Regata Regionale aperta in programma a Padova il 27.08 u.s., la Commissione Tecnica del Comitato Veneto – FIC ha dovuto “correre ai ripari” per la formazione definitiva della squadra che rappresenterà la Regione al 60° Incontro Internazionale Esagonale Giovanile del 9 settembre p.v. sulle acque dell’Ausa Corno a San Giorgio di Nogaro (UD).

La Regata di Padova doveva infatti fornire alla Commissione Tecnica Regionale le ultime indicazioni per selezionare la squadra del Veneto che comprenderà tutti i giovani e giovanissimi atleti dei sodalizi regionali che hanno saputo mettersi in luce durante tutto l’arco dell’anno ed in particolare ai Campionati Italiani Ragazzi e al Festival dei Giovani.

Il Commissario Tecnico Regionale Alberto Rigato, assieme ai suoi collaboratori Sebastiano Ladillo ed Andrea Pareschi, sta ultimando in questi giorni le ultime formazioni che, eventualmente, potranno anche essere “testate” tra Venezia e Treviso.

Il Comitato Veneto – FIC, sempre presente dall’anno di inizio dell’Incontro Internazionale Esagonale Giovanile (1967), che lo ha visto primeggiare in 4 edizioni, ha sempre considerato il programma di questa manifestazione (14 discipline, suddivise tra le categorie Cadetti e Ragazzi), come un ottimo banco di prova per le categorie giovanili del nostro sport che hanno in questo modo l’occasione di confrontarsi anche in ambito internazionale.

Alberto Vianello

Comitato Regionale Veneto – F.I.C.

Ufficio Stampa

A causa delle diverse condizioni del campo di gara tra le corsie è stata annullata la regata regionale aperta di Padova del 27.08.2017

Da almeno 50 anni sul canale scaricatore – Bassanello (dove sorge il campo di gara di Padova) non si riscontrava una situazione del genere. La concomitanza delle scarse precipitazioni, della conseguente quasi assenza di corrente e dell’elevata temperatura dell’acqua hanno favorito il proliferare delle “lenticchie d’acqua” (una sorta di alghe galleggianti) che, in alcuni tratti, hanno praticamente ricoperto il canale rendendolo difficilmente utilizzabile per le imbarcazioni a remi.

In queste settimane il Comitato Regionale Veneto – FIC ha esaminato quotidianamente il canale per cercare una possibilità di effettuare comunque la regata in programma domenica 27 agosto p.v. alla quale dovevano partecipare anche società provenienti dal Friuli Venezia Giulia.

In alcuni giorni quasi tutto il canale appariva libero ed utilizzabile regolarmente ma le condizioni potevano cambiare rapidamente di ora in ora con alcune corsie penalizzate rispetto ad altre.

La decisione del Comitato Veneto, pur sofferta e a malincuore, constatando che non era possibile garantire condizioni eque e regolari per tutte le corsie previste dal bando di regata, è stata quella di annullare la manifestazione.

Comunicazione ufficiale è già stata inviata a tutte le società partecipanti, ai giudici e ovviamente alla Federazione Canottaggio.

Considerando l’elevata concentrazione di competizioni programmate nel mese di settembre e nei primi weekend di ottobre, difficilmente la regata potrà essere recuperata in altra data.

I prossimi appuntamenti previsti per il canottaggio Veneto saranno quindi il 9 settembre con la disputa del 60° Incontro Internazionale Esagonale Giovanile (rappresentativa regionale riservata alle categorie Cadetti e Ragazzi) in programma a San Giorgio di Nogaro (UD) ed il 17 settembre a Ravenna, sede dei Campionati Regionali Veneti 2017.

 

Alberto Vianello

Comitato Regionale Veneto – F.I.C.

Ufficio Stampa

I Veneti Cangialosi (DLF Treviso) e Giurisato (Can. Padova) conquistano il podio alla Coupe de la Jeunesse 2017

Atleti veneti ancora tra i protagonisti alla “Coupe de la Jeunesse” 2017 svoltasi dal 28 al 3 luglio u.s. sul bellissimo bacino di Hazewinkel (BEL).

Delle 11 medaglie complessivamente conquistate dalla Squadra Azzurra, ben 3 sono arrivate grazie agli atleti veneti.

Il capitano della Squadra Azzurra (nominato per acclamazione) Pietro Cangialosi (DLF Treviso) è salito in entrambe le giornate di finali sul secondo gradino del podio del singolo maschile, sempre lottando punta a punta fino alla fine con i diretti avversari per la conquista dell’oro, come ci ha da sempre abituati il fortissimo sculler trevisano.

Chiara Giurisato (Canottieri Padova) ha invece raggiunto la medaglia di bronzo nel quattro di coppia femminile nella finalissima della domenica (assieme alle compagne di squadra Ilaria Corazza, Lucia Rebuffo e Arianna Passini), riscattando il quarto posto ottenuto il giorno prima.

Da ricordare inoltre la quinta piazza ottenuta da Arianna Carletto (Canottieri Padova) con l’otto femminile nella giornata inaugurale della manifestazione internazionale.

Nel rallegrarsi con i giovani, forti e promettenti atleti veneti per i brillanti risultati raggiunti, il Presidente e tutto il Comitato Veneto si complimenta anche e doverosamente con i loro tecnici societari Sebastiano Ladillo (DLF Treviso) ed Alberto Rigato (Canottieri Padova).

 

Alberto Vianello

Comitato Regionale Veneto – F.I.C.

Ufficio Stampa

Atleti veneti tra i super protagonisti ai Mondiali Under23 2017

Quest’anno si è appena conclusa una vera “super edizione” dei Campionati del Mondo Under 23 per l’Italia, con il primo posto nel medagliere generale e con all’attivo 5 medaglie d’oro, 3 medaglie d’argento e 2 medaglie di bronzo.

Tra gli autori di questi meravigliosi successi ottenuti sul bacino di Plovdiv (Bulgaria) figurano anche alcuni atleti veneti (tutti “targati” Canottieri Padova) che, con le loro gesta, hanno sempre vestito il ruolo dei “super protagonisti”.

Asja Maregotto (classe 1997) si conferma per il secondo anno consecutivo Campionessa del Mondo in quattro di coppia P.L. femminile (assieme alle compagne Paola Piazzolla, Valentina Rodini e Giovanna Schettino) con la “ciliegina sulla torta” del nuovo record del Mondo di specialità (che già apparteneva all’Italia per la performance del 2016).

Stefania Gobbi (classe 1995) conquista la piazza d’onore nel doppio femminile (assieme a Valentina Iseppi) ad appena 15 centesimi di secondo dall’oro, a conclusione di una prova maiuscola con un finale al vero “cardio-palma”.

Luca Chiumento (classe 1997), al suo primo impegno in squadra azzurra, taglia il traguardo in 4ª posizione in finale B (10° classificato) in doppio maschile (assieme ad Andrea Cattaneo).

Grande soddisfazione per tutto il Comitato Veneto che esprime tutti i suoi più vivi e sinceri complimenti agli atleti ed ovviamente anche al tecnico societario della Canottieri Padova Alberto Rigato (che è anche il coordinatore tecnico regionale).

Alberto Vianello

Comitato Regionale Veneto – F.I.C.

Ufficio Stampa

Il Veneto al Festival dei Giovani 2017

Tra gli oltre 1900 partecipanti al Festival dei Giovani 2017, in assoluto la più grande ed importante rassegna nazionale per il canottaggio giovanile, in rappresentativa della Regione Veneto, erano presenti anche i giovani atleti di Canottieri Padova, Canottieri Sile, DLF Treviso e Canottieri Bardolino.

Nei 3 giorni di gare disputate sul bellissimo Lago di Pusiano, le società venete hanno complessivamente conquistato 2 medaglie d’oro, 4 d’argento e 6 di bronzo.

In particolare, guida il “medagliere” veneto il DLF di Treviso con 2 ori, 1 argento e 2 bronzi, seguito dalla Canottieri Sile con 3 argenti e 2 bronzi, poi la Canottieri Bardolino con 3 medaglie di bronzo.

Ma la classifica ufficiale della manifestazione, che considera ovviamente anche il numero dei partecipanti per ogni società, vede nelle prime 3 posizioni per la Regione Veneto in ordine Canottieri Bardolino, Canottieri Padova e Canottieri Sile.

Comitato Veneto presente anche nelle regate riservate alle rappresentative regionali grazie al quattro di coppia cadetti composto da Luca Barbiero, Gabriele Zocca (Can. Padova), Isacco Rizzato e Fuschi Gianluca (DLF Treviso) che ha tagliato il traguardo in quinta posizione.

Questi i giovani atleti medagliati nelle regate di sabato 15 luglio:

doppio allievi B2 – Pietro Brighenti e Damiano Zerbini (Can. Bardolino) 3° class.; 7.20 allievi C – Jacopo Copollotti (Can. Sile) 2° class.; 7.20 cadetti – Isacco Rizzato (DLF Treviso) 1° class.; 7.20 cadetti – Giacomo Negro (Can. Sile) 2° class.; 7.20 cadetti – Gianluca Fuschi (DLF Treviso) 2° class.; 7.20 cadetti – Sebastiano Sabaini (Can. Bardolino) 3° class.

Questi invece gli atleti medagliati nelle regate di domenica 16 luglio:

7.20 allieve B2 – Matilde Colombo (Can. Sile) 3ª class.; 7.20 allievi B2 – Pietro Brighenti (Can. Bardolino) 3° class.; singolo cadetti – Isacco Rizzato (DLF Treviso) 1° class.; singolo cadetti – Giacomo Negro (Can. Sile) – 2° class.; singolo cadetti – Gianluca Fuschi (DLF Treviso) 3° class.; singolo cadetti – Jacopo Cipollotti (Can. Sile) 3° class.

 

Alberto Vianello

Comitato Regionale Veneto – F.I.C.

Ufficio Stampa

Titolo Italiano esordienti per la Canottieri Padova e altre medaglie tricolori per Sile e Mestre ai Campionati Italiani di Varese

E’ di un oro, due argenti e due bronzi il bilancio complessivo delle medaglie conquistate dal canottaggio veneto ai Campionati Italiani Ragazzi, Under 23 ed Esordienti, disputati sul Lago di Varese sabato 17 e domenica 18 giugno u.s.

Oltre ai podi raggiunti è inoltre indispensabile ricordare anche i due quarti posti, le due quinte posizioni, i due sesti, il settimo ed i tre ottavi posti sempre ottenuti dai canottieri veneti.

Si laureano quindi Campionesse Italiane 2017 nel doppio esordienti femminile le atlete Sarah Morello e Lucia Tolin della Canottieri Padova, trionfatrici incontrastate dell’ultima finalissima disputata nel lungo programma di questo appuntamento tricolore.

 

Doppia medaglia d’argento invece per Stefania Gobbi (sempre della Canottieri Padova) sia nel singolo che nel doppio under 23 femminile, quest’ultimo in coppia con la compagna di Società Asja Maregotto.

La stessa Asja Maregotto era giunta precedentemente in quarta posizione nel singolo pesi leggeri-under 23 femminile.

 

Medaglia di bronzo per il giovanissimo doppio ragazzi della Canottieri Sile composto da Tommaso Colombo e Stefano Falcone. Nella stessa finale ha poi tagliato il traguardo in quinta posizione l’equipaggio di Jacopo Boccato ed Alessandro Ronchetti degli Ospedalieri Treviso.

Terzo gradino del podio conquistato anche da Alice Scopinich della Canottieri Mestre nel singolo esordienti femminile.

Si ferma invece ai piedi del podio il doppio ragazze di Maria Gennaro e Vittoria Savorelli della Canottieri Sile mentre transita sulla linea del traguardo in quinta posizione Luca Chiumento (Canottieri Padova) nel singolo under 23.

Sesti classificati nel doppio under 23 Antonio Gianolli e Davide Menegazzo dell’Associazione Padovacanottaggio e stesso risultato anche per Nicolà Crotti (Canottieri Giudecca) nel singolo esordienti. In quest’ultima finale è giunto invece in ottava posizione Gregorio Donati della Canottieri Padova.

Settimo posto per il due senza pesi leggeri-under 23 di Pietro Bonaventura e Giovanni Poli (Canottieri Mestre). Gli stessi atleti, assieme ai compagni societari Samuele Semenzato e Lorenzo D’Ambrosi, sono poi giunti in ottava posizione nel quattro senza pesi leggeri-under 23.

Ottavo posto raggiunto infine anche per il doppio pesi leggei-under 23 della Canottieri Giudecca composto da Giacomo Vincent Gallo e Claudiu Valentin Sageata.

Alberto Vianello

Comitato Regionale Veneto – F.I.C.

Ufficio Stampa

Nessun titolo italiano per il veneto a Milano ma 5 podi e tanti altri armi in finale

E’ mancato l’”acuto” per il canottaggio Veneto ai recenti Campionati Italiani junior, pesi leggeri ed assoluti di Milano del 3 e 4 giugno u.s. ma ben 15 equipaggi sono approdati alle più selettive finalissime su 6 corsie e di questi 5 hanno conquistato un gradino del podio.

4 podi, tutti “al femminile” sono stati ottenuti dalle atlete della Canottieri Padova, rispettivamente nel doppio assoluto con Stefania Gobbi (recente bronzo ai Campionati Europei 2017) ed Alessandra Patelli (componente del due senza senior a Rio 2016) che hanno poi bissato il medesimo risultato anche nel quattro di coppia assoluto assieme alle compagne Asja Maregotto e Cecilia Bellati. Quest’ultima aveva precedentemente conquistato la medaglia bronzo nel singolo assoluto mentre Asja Maregotto taglierà il traguardo successivamente in sesta posizione nel singolo pesi leggeri. Bronzo padovano anche nel doppio junior femminile grazie alle atlete Chiara Giurisato e Arianna Carletto.

Medaglia di bronzo agguantata con la forza anche da Pietro Cangialosi, singolista junior del DLF Treviso, a meno di un secondo dall’argento.

Sono invece giunte a ridosso dal podio per ben due volte le atlete della Canottieri Sile Elena Merotto e Anita Serena sia nel doppio junior femminile che nel quattro di coppia assieme alle compagne di squadra Vittoria Savorelli e Maria Gennaro.

Quarto posto ottenuto anche dal quattro senza senior della Canottieri Mestre composto da Sergio Chessari, Pietro Bonaventura, Giovanni Poli e Lorenzo D’Ambrosi. Gli stessi atleti sono poi giunti in quinta posizione nella più selettiva prova del quattro di coppia pesi leggeri.

Mattia Campigotto, Nicola Dei Rossi, Andrea Molena, Luca Sandel e Tommaso Campigotto al timone (Ospedalieri Treviso) hanno tagliato il traguardo in quinta posizione ne quattro con junior ed in precedenza, assieme ai compagni Riccardo Dei Rossi, Alberto Martino, Tommaso Vianello e Nicola Zorzetto, si erano classificati in quarta posizione nell’otto senior.

Il singolista senior Simone Martini (Canottieri Padova) ed il doppio senior dei compagni di società composto da Luca Chiumento e Daniele Vania sono entrambi arrivati a ridosso dal podio giungendo in quarta posizione.

Quinto classificato infine il quattro di coppia senior femminile dell’Associazione Padovacanottaggio composto da Elena Salerno, Luana Scarpa, Giulia e Maria Cabassa.

Il prossimo appuntamento per i canottieri veneti è ora fissato per sabato 17 e domenica 18 giugno sul Lago di Varese, teatro dei Campionati Italiani 2017 per le categorie ragazzi, under 23 ed esordienti.

Alberto Vianello

Comitato Regionale Veneto – F.I.C.

Ufficio Stampa