Tutti gli articoli di Canottaggioveneto

Ottime prestazioni degli atleti veneti all’Italian “Home Race”

Grandi risultati per gli atleti veneti all’Italian Coop&Garofalo “Home Race” 30′ Indoor Timelapse – la gara nazionale su remoergometro, disputata venerdì 29 e sabato 30 maggio u.s.

Il programma prevedeva per ogni atleta una prova massimale sul tempo di 30 minuti su remoergometro ed il tutto doveva essere testimoniato con un video registrato tramite smartphone.

Circa 600 atleti da tutta Italia (compresi i componenti della Nazionale Olimpica) hanno risposto all’invito della Federazione e si sono cimentati in questa prova con risultati davvero straordinari.

Tra le società partecipanti, comparivano anche le venete Canottieri Sile, Circolo Ospedalieri Treviso, Canottieri Bardolino e Canottieri Padova.

Ottima prestazione di Marta Cavicchia (Ospedalieri TV) che, nella categoria ragazze 2° anno ha sbaragliato tutte le dirette avversarie, imponendosi al vertice della categoria.

Si è invece classificato in terza posizione nella categoria senior A, l’azzurro Simone Martini (Canottieri Padova), in una prova che ha visto lo “sbricciolarsi” del record Italiano ad opera di Giovanni Abagnale (Marina Militare) e dove i primi 4 classificati “sono stati racchiusi” in appena 110 metri.

Quarta piazza per la compagna di società (e sempre appartenente alla Nazionale Olimpica), nei senior donne per Alessandra Patelli. Per la cronaca anche in questa specialità si è stabilito il nuovo record italiano con l’atleta Tontodonati – FF.OO.

Da segnalare anche la prima posizione ottenuta da Sergio Chessari (Mestre) nella categoria master A.

Buoni piazzamenti anche per gli altri atleti veneti:

6° class. Matteo Pegorer (Ospedalieri TV) – ragazzi 1° anno; 6ª class. Vittoria Savorelli (Sile) – junior fem. 2° anno; 8° class. Giuseppe Fusco (Ospedalieri TV) – ragazzi 1° anno; 9° class. Enrico Luzi (Ospedalieri TV) – ragazzi 1° anno; 9° class. Gugliemo Martorelli (Padova) – junior 2° anno; 11ª class. Ottavia Benedetta Iannuzzi (Sile) – junior fem. 2° anno; 11ª class. Matilde Lorenzini (Bardolini) – senior A fem.; 13° class. Giovanni Cappellozza (Padova) – junior 2° anno; 15° class. Nicola Crosato (Ospedalieri TV) – ragazzi 1° anno; 15° class. Lorenzo Baldo (Padova) – junior 2° anno; 17° class. Tommaso Tesser (Ospedalieri TV) – ragazzi 1° anno;18° class. Matteo Pasqualini (Bardolino) – ragazzi 2° anno; 23° class. Leonardo Slongo (Ospedalieri TV) – ragazzi 1° anno; 28° class. Giacomo De Lucchi (Padova) – senior A.

Alberto Vianello

Comitato Regionale Veneto – F.I.C.

Ufficio Stampa

Il Canottaggio Veneziano assieme in bacino San Marco

Questo periodo così difficile per tutto il Mondo, non solo sportivo, ha prodotto per forza di cose anche
una drastica diminuzione del traffico a motore sia su strada che su acqua e questo fatto, per una delle
città d’acqua più importanti e famose (oltre che più belle) del Mondo, qual è Venezia, ha provocato un
quasi totale azzeramento del moto ondoso nei canali ed anche nel bacino di San Marco, luogo
abitualmente irraggiungibile per le nostre esili e fragili imbarcazioni.
Domenica 17 maggio, le società Canottieri Diadora, Canottieri Giudecca e Canottieri Mestre si sono
organizzate per portare, per la prima volta, gran parte delle loro squadre agonistiche, rigorosamente in
singolo (o in doppio per fratelli conviventi), tutti assieme in bacino San Marco, proprio di fronte alle
colonne di San Marco e San Todaro che, come tutti sanno, sono poste all’ingresso dell’area marciana,
a simboleggiare l’entrata della città della Serenissima.
Tutti gli atleti delle società di canottaggio veneziano hanno così potuto osservare uno dei luoghi più belli
e famosi del Mondo, la loro Piazza San Marco, da un punto di vista decisamente unico, meraviglioso e
forse irripetibile.
Lo scopo di questa iniziativa non è stato ovviamente una protesta contro qualcuno o qualcosa, ma
piuttosto un gesto d’amore degli atleti di canottaggio di Venezia a favore della loro città e della loro
laguna.
Ciò dimostra anche che tutti assieme possiamo ripartire con più forza e determinazione.
Canottieri Diadora
Canottieri Giudecca
Canottieri Mestre

Atleti veneti in evidenza alla “Quarantine Indoor Rowing & GBAD Challenge”

Ottimi risultati per gli atleti veneti alla “Quarantine Indoor Rowing & GBAD Challenge” – la regata nazionale virtuale di sabato 2 e domenica 3 maggio u.s.

Il programma prevedeva lo svolgimento del classico circuito a corpo libero – GBAD per tutte le categorie (allievi, cadetti, master, ragazzi, junior, senior) nella giornata del sabato ed prova massimale al remoergometro sui 2000 mt. per le categorie ragazzi, junior e senior nella giornata di domenica, anche per equipaggi multipli (doppi e quattro).

Come specificato nel bando di gara, l’obiettivo della manifestazione era quello di rendere piacevole la fine della quarantena, anche se scaglionata e differenziata tra le varie regioni, con una gara non valida ai fini delle classifiche nazionali che si basava sul Fair-Play personale.

Per la Regione Veneto hanno partecipato gli atleti di Canottieri Bardolino, Canottieri Diadora, DLF Treviso, Canottieri Giudecca, Canottieri Mestre, Opedalieri Treviso, Canottieri Padova e Canottieri Sile.

Nella giornata di sabato (circuito GBAD), la società veneta che ha conquistato più primi posti e più podi complessivi è stata la Canottieri Mestre con 3 ori, 3 argenti e 2 bronzi, seguita dagli Ospedalieri Treviso con 2 ori e 3 argenti e dalla Canottieri Bardolino con 2 ori, 2 piazze d’onore e 3 medaglie di bronzo. 2 medaglie d’oro sono state conquistate anche dalla Canottieri Giudecca, mentre la Canottieri Padova ha ottenuto 1 argento e 3 bronzo e il DLF Treviso 1 medaglia di bronzo.

Domenica invece (prova al remoergometro), nel medagliere veneto ha primeggiato il Circolo Ospedalieri Treviso con 1 oro, 1 argento e 3 bronzi, seguito dalla Canottieri Sile con 2 piazze d’onore e dalla Canottieri Giudecca e Canottieri Bardolino entrambe con 2 medaglie di bronzo.

Questi gli atleti veneti che hanno conquistato il gradino più alto del podio:

GBAD allievi C: Nicola Aguzzi (Mestre); Giovanni Pastrello (Ospedalieri TV); Edoardo Randon (Ospedalieri TV); Flavio Raise (Mestre) – GBAD cadette: Giorgia Borgoni (Giudecca) – GBAD cadetti: Michele Finotto (Mestre); Samuele Vezza (Bardolino); Tommaso Maggioni (Giudecca) – GBAD ragazzi: Angelo Saponaro (Bardolino) – REMOERG. ragazze: 2x Marta Cavicchia, Vittoria D’Isep (Ospedalieri TV).

Piazza d’onore conquistata invece da:

GBAD allieve B2: Ginevra Zanini (Ospedalieri TV) – GBAD allieve C: Francesca D’Isep (Ospedalieri TV) – GBAD allievi C: Daryush Saraji (Mestre); Alberto Zanini (Ospedalieri TV); Alexandros Saraji (Mestre) – GBAD cadetti: Gianmarco De Poli (Mestre); Pietro Palli (Padova) – GBAD ragazzi: Matteo Pasqualini (Bardolino); Pietro Brighenti (Bardolino) – REMOERG. ragazze: Marta Cavicchia (Ospedalieri TV) – REMOERG. ragazzi: Jacopo Cipolotti (Sile) – REMOERG. senior: Tommaso Vianello (Sile).

Medaglia di bronzo infine per:

GBAD allievi B2: Stefano Bresciani (Padova) – GBAD allievi C: Edoardo Rutigliano (Mestre); Martino Tinelli (Bardolino) -GBAD cadetti: Federico Chiucchini (Padova); Matteo Berton (Mestre); Giacomo Cappelletto (DLF Treviso); Francesco Bazzoni (Bardolino); Francesco Cecchinato (Padova) – GBAD senior: Gioele Sabaini (Bardolino) – REMOERG. ragazze: Agnese Galante (Giudecca) – REMOERG. ragazzi: Matteo Pegorer (Ospedalieri TV); Luca Rizzi (Bardolino); Giuseppe Fusco (Ospedalieri TV); 2x Filippo Gava, Enrico Luzi (Ospedalieri TV) – REMOERG. junior: Sebastiano Sabaini (Bardolino); 2x Gabriele Bastasi, Nicolò Ravagnan (Giudecca).

Alberto Vianello

Comitato Regionale Veneto – F.I.C.

Ufficio Stampa

Giovani allievi della Canottieri Mestre: #iomiallenoacasa

 

In questo difficile periodo per tutto il mondo, non solo sportivo, anche gli allievi della squadra agonistica giovanile della Canottieri Mestre continuano ad allenarsi ed a tenersi in movimento come gli atleti più grandi della squadra maggiore.

Oltre ai vari circuiti al corpo libero inviati a tutti dai loro allenatori, i giovanissimi atleti, impazienti come tutti noi di tornare quanto prima ai remi, hanno aguzzato l’ingegno per inventarsi modi alternativi per remare “a secco”!!

Ecco per esempio come, con 2 bande elastiche, una corda ed un panno dove sedersi e scivolare sul pavimento, i fratelli gemelli Alexandros e Daryush Saraji (promettenti allievi C della Canottieri Mestre) hanno inventato un remoergometro molto alternativo, per continuare a perseguire il principio #iomiallenoacasa.

Alberto Vianello

Canottieri Mestre

Grande successo per la “gara virtuale – Una Pasquetta in Voga”

Nella giornata di Pasquetta, lunedì 13 aprile 2020, da un’idea del Comitato Friuli Venezia Giulia, in
collaborazione con il Comitato Regionale Veneto e la Delegazione Regionale Emilia Romagna, è stata
organizzata una “gara virtuale” di Canottaggio dal titolo “Una Pasquetta in Voga” alla quale si sono
iscritti circa 600 atleti appartenenti a società di numerose regioni italiane (Friuli Venezia Giulia, Veneto,
Emilia Romagna, Marche, Abruzzo, Sardegna) e anche dalla Slovenia.
Il programma prevedeva lo svolgimento del classico circuito a corpo libero – GBAD per le categorie
allievi, cadetti e master e la scelta tra svolgere lo stesso circuito o una prova massimale al
remoergometro sui 2000 mt. per le categorie ragazzi, junior, senior e pesi leggeri.
L’obiettivo principale di questa manifestazione era ovviamente quello di cercare di non far diminuire la
motivazione in tutti i nostri atleti, costretti in questo periodo di emergenza sanitaria ad una “astinenza
forzata” dagli allenamenti e dalle competizioni in barca e, guardando i numeri dei partecipanti,
pensiamo che lo scopo sia stato pienamente raggiunto.
Nel bando di gara veniva poi specificato che tutti i premi e le medaglie saranno giustamente consegnati
nella prima occasione utile.
Per la Regione Veneto hanno partecipato a questa gara praticamente tutti i sodalizi affiliati e la società
veneta che ha conquistato più primi posti e più podi complessivi è stata la Canottieri Bardolino con 9
ori, 7 argenti e 5 bronzi, seguita dalla Canottieri Giudecca con 5 ori, 1 argento ed 1 bronzo e dalla
Canottieri Mestre con 3 ori, 4 piazze d’onore e 2 medaglie di bronzo. 3 medaglie d’oro sono state
conquistate anche dalla Canottieri Padova, assieme ad 1 argento ed a 3 bronzi mentre la Canottieri
Sile ha ottenuto 2 vittorie, 1 argento ed 1 bronzo e il Circolo Ospedalieri Treviso 1 oro, 7 argenti e 4
bronzi. Chiudono il medagliere del Veneto le medaglie di bronzo del DLF Treviso e della Canottieri
Diadora, rispettivamente 2 ed 1.
Questi gli atleti veneti che hanno conquistato il 1° gradino del podio:
Allievi B1: Giovanni Brighenti (Bardolino); allieve B2: Cecilia Sabaini (Bardolino); allievi B2: Filippo
Polimeno (Padova); Alberto Mazza (Bardolino); allievi C: Daryush Saraji (Mestre); Alexandros Saraji
(Mestre); cadette: Maria Soli Fertonani (Bardolino); Giorgia Borgono (Giudecca); cadetti: Pietro Palli
(Padova); Guido Gastaldi (Mestre); Nasser Cavallaro (Padova); ragazze GBAD: Beatrice Giovanna
Bastasi (Giudecca); Agnese Galante (Giudecca); ragazzi GBAD: Matteo Pasqualini (Bardolino); Angelo
Saponaro (Bardolino); Edoardo Scibinico (Bardolino); ragazzi REMOERG.: Davide Sisto Dijnisveld
(Bardolino); Enrico Luzi (Ospedalieri TV); Luca Rizzi (Bardolino); junior fem. GBAD: Irene Cola (Sile);
junior REMOERG.: Nicolò Ravagnan (Giudecca); esordienti fem. REMOERG.: Ottavia Benedetta
Iannuzzi (Sile); pesi leggeri GBAD: Alessandro Ronchetti (Giudecca).
La medaglia d’argento è stata conquistata da: allieve B2: Ginevra Zanini (Ospedalieri TV); allievi B2:
Francesco Manzone (Padova); allieve C: Francesca D’Isep (Ospedalieri TV); Angela Bringhenti
(Bardolino); allievi C: Filippo Saponaro (Bardolino); Edoardo Randon (Ospedalieri TV); Flavio Raise
(Mestre); Nicla Aguzzi (Mestre); Giovanni Pastrello (Ospedalieri TV); Martino Tinello (Bardolino);
cadette: Anna Gelmetti (Bardolino); cadetti: Francesco Bazzoni (Bardolino); Matteo Berton (Mestre);
Pietro Scottà (Ospedalieri TV); ragazzi GBAD: Pietro Brighenti (Bardolino); Pietro Meldo (Bardolino);
ragazzi REMOERG.: Michele Pegorer (Ospedalieri TV); Matteo Pegorer (Ospedalieri TV); Jacopo
Cipolotti (Sile); pesi leggeri fem. GBAD: Angela De Lucchi (Giudecca); pesi leggeri REMOERG.: Sergio
Chessari (Mestre).
3° gradino del podio infine per: allievi B1: Alvie Rodati (Diadora); allievi C: Alberto Zanini (Ospedalieri
TV); Riccardo Saracino (Bardolino); Edoardo Rutigliano (Mestre); cadetti: Francesco Cecchinato
(Padova); Fedeico Chiucchini (Padova); Michele Finotto (Mestre); Filippo Sampognaro (Padova);
Giacomo Cappelletto (DLF Treviso); Federico Bubacco (DLF Treviso); ragazze REMOERG.: Vittoria
D’Isep (Ospedalieri TV); ragazzi REMOERG.: Leonardo Slongo (Ospedalieri TV); Giuseppe Fusco
(Ospedalieri TV); Federico Baradel (Giudecca); junior GBAD: Alex Cavicchioli (Bardolino); junior
REMOERG.: Pietro Facchin (Bardolino); Giacomo Negro (Sile); senior fem. GBAD: Matilde Lorenzini
(Bardolino); senior A GBAD: Gioele Sabaini (Bardolino).

Alberto Vianello
Comitato Regionale Veneto – F.I.C.
Ufficio Stampa

La scomparsa di Alberto da Re

Con profonda tristezza annunciamo che in data di ieri 25 marzo ci ha lasciato un grande canottiere ma soprattutto un grande uomo: Alberto Da Re, 55 anni. Imprenditore capace, padre di una splendida famiglia, uomo molto acuto, profondo, brillante e simpatico. Con una forte personalità basata su dei sani valori quali la correttezza, l’amicizia e la fedeltà
Sin da giovane si è appassionato al canottaggio primeggiando a livello nazionale. Tornato a gareggiare nel 2014 come master si era imposto vincendo diversi campionati italiani, i Mondiali a Bled e gli Euromaster a Monaco.
Si è spento dopo aver combattuto come un leone sino alla fine contro una atroce malattia.

Circolo Ospedalieri Treviso

I giovani canottieri del DLF TREVISO protagonisti assoluti al World Rowing Virtual Indoor Sprints 2020

In un periodo a dir poco difficile, causa la sospensione delle attività sportive per il virus Covid-19, e nel pieno rispetto delle norme straordinarie in vigore, gli atleti del Dopolavoro Ferroviario di Treviso riescono a essere protagonisti anche nel canottaggio indoor “virtuale”.Nella sfida a livello mondiale sulla distanza di 1.000 metri al remoergometro Concept2, il giovane atleta Giacomo Cappelletto 13 anni, categoria FIC “Cadetti”, si è prepotentemente imposto nella categoria Junior 13-14 anni su 197 atleti registrati, con l’ottimo tempo di 3.16, 9 distanziando il secondo classificato di ben 4,7 secondi. Nella stessa categoria Federico Bubacco, compagno di barca di Giacomo nel doppio e splendidi vincitori della regata nazionale di fondo di Pisa del 25 gennaio 2020, si è classificato 36° con il buon tempo di 3.37,8.Altro risultato degno di nota il 6° posto del giovanissimo Elio Colombrino, categoria FIC Allievi C, con il tempo di 4.01,3 nella categoria Junior 12 anni su 159 atleti registrati.Risultati che fanno ben sperare per una stagione remiera 2020 che si spera possa iniziare al più presto con gli atleti del DLF che, coordinati tramite strumenti telematici dal coach Sebastiano Ladillo che nell’impossibilità di continuare l’attività sportiva ha curato un programma di allenamento da seguire singolarmente a casa, stanno continuando la preparazione grazie anche alla disponibilità del Dopolavoro Ferroviario di Treviso che ha dato in uso agli atleti più meritevoli i propri remoergometri Concept2.
Sebastiano LadilloHead Coach DLF TREVISO

Coronavirus: sospese le attività remiere in Lombardia e Veneto

ROMA, 23 febbraio 2020 – Su indicazione del Governo, Il Ministro per le Politiche Giovanili e lo Sport Vincenzo Spadafora, e su invito del CONI, la Federazione Italiana Canottaggio sospende, per la giornata di oggi, domenica 23 febbraio, tutte le attività remiere in programma nelle Regioni di Lombardia e Veneto. Nel caso di ulteriori indicazioni da parte di Governo e CONI, queste saranno immediatamente rese note attraverso le piattaforme ufficiali della Federazione.