Tutti gli articoli di Canottaggioveneto

5 Titoli Italiani per la Canottieri Padova, 1 per il DLF Treviso e medaglie anche per la Canottieri Mestre a San Giorgio di Nogaro.

Nell’ultimo lungo weekend sulle acque dell’Ausa Corno a San Giorgio di Nogaro (UD) i canottieri veneti sono stati tra i protagonisti sia ai Campionati Italiani in Tipo Regolamentare sia ai Campionati Italiani di Fondo (riservati al singolo e al due senza).

Sabato 8 dicembre, gli atleti della Canottieri Padova, allenati da Alberto Rigato, hanno conquistato ben 3 Titoli di Campione d’Italia ai Campionati in Tipo Regolamentare 2017.

In particolare Simone Martini (già Campione Italiano e del Mondo di Coastal Rowing in singolo) ha rispettato i pronostici imponendosi di autorità nel canoino senior, Luca Chiumento (argento ai Mondiali di Coastal Rowing) e Daniele Vania hanno dominato la finale del doppio canoino senior e Asja Maregotto (bi-Campionessa del Mondo 2017) con Alessandra Patelli (olimpionica a Rio 2016) hanno primeggiato nel doppio canoino senior femminile.

Un argento ed un bronzo invece il bottino degli atleti di Nicoletta Sanvitale della Canottieri Mestre.

Samuele Semenzato, Pietro Bonaventura e Filippo Zambon (timoniere) hanno conquistato la piazza d’onore nel yole a 2 senior e Alice Scopinich è salita sul terzo gradino del podio nel singolo junior femminile.

Nelle gare riservate alla categoria master da segnalare inoltre l’argento della yole a 8 misto Padova-Querini-Cerea (Carletto, Sorge, Frisiero, Millevoi, Bullo, Marchetto, Torta, Bulgarelli, Rossoni).

Domenica 10 dicembre, cambiano i Titoli dei Campionati Italiani in palio (questa volta di Fondo, sui 6000 mt. di percorso) ma non cambia la location ed alcuni dei protagonisti.

I padovani Simone Martini e Luca Chiumento infatti conquistano entrambi un altro Titolo Italiano, rispettivamente nel singolo senior e nel singolo under 23.

Titolo Italiano di Fondo conquistato anche da Pietro Cangialosi del DLF Treviso (azzurro della squadra nazionale junior) nel singolo junior. L’atleta di Sebastiano Ladillo riporta così nello storico e glorioso circolo di canottaggio della Marca Trevigiana un Titolo di Campione d’Italia dopo 25 anni di “digiuno”.

Tutti padovani invece gli altri “podi del fondo”: medaglia d’argento per Giorgio Del Re nel singolo junior e per Asja Maregotto nel singolo pesi leggeri femminile; medaglia di bronzo per Alessandra Patelli nel singolo senior femminile.

Questi invece i piazzamenti (fuori dal podio) degli altri atleti veneti: 4ª Giulia Cabassa (Padovacanottaggio) nel singolo senior fem.; 5ª Vittoria Savorelli (Sile) nel singolo ragazze; 5° Tommaso Colombo (Sile) nel singolo ragazzi; 5ª Chiara Giurisato (Padova) nel singolo junior fem.; 5° Mattia Campigotto (Ospedalieri TV) nel singolo junior; 5° Nicolò Crotti (Sile) nel singolo esordienti; 5ª Monca Favaro (Sile) nel singolo under 23 fem.; 6ª Costanza Bossan (Padova) nel singolo ragazze; 6° Paolo Del Re (Padova) nel singolo ragazzi; 6° Djiby Topo (Giudecca) nel singolo esordienti; 6ª Teresa Zambon (Mestre) nel singolo pesi leggeri fem.; 6° Sergio Chessari (Mestre) nel singolo pesi leggeri; 6° Alessandro Tiveron e Davide Menegazzo (Padovacanottaggio) nel due senza under 23; 6° Pietro Bonaventura e Samuele Semenzato (Mestre) nel due senza pesi leggeri; 7ª Maria Gennaro (Sile) nel singolo ragazze; 7ª Anita Serena (Sile) nel singolo junior fem.; 7° Sebastiano Carrettin (Giudecca) nel singolo junior; 7ª Luana Scarpa (Padovacanottaggio) nel singolo senior fem.; 10° Stefano Falcone (Sile) nel singolo ragazzi; 10ª Alice Scopinich (Mestre) nel singolo junior fem.; 10° Claudio Donadello (Padovacanottaggio) nel singolo senior; 11° Giovanni Poli (Mestre) nel singolo pesi leggeri; 12° Alessandro Brunello (Ospedalieri TV) nel singolo junior; 12° Alessandro Biasetto (DLF Treviso) nel singolo pesi leggeri; 12° Daniele Vania (Padova) nel singolo under 23; 13ª Irene Cola (Sile) nel singolo ragazze; 14° Claudiu Valent Sageata (Giudecca) nel singolo under 23; 15° Carlo Alberto Zago (Padova) nel sngolo junior; 15° Giacomo De Lucchi (Padova) nel singolo under 23; 15° Andrea Pareschi (Villamarzana) nel singolo senior; 18° Filippo Levorin (Padova) nel singolo ragazzi; 19° Tommaso Vianello (Ospedalieri TV) nel singolo junior; 23° Giovanni Cappellozza (Padova) nel singolo ragazzi; 23° Lorenzo D’Ambrosi (Mestre) nel singolo junior; 24° Jacopo Boccato (Ospedalieri TV) nel singolo ragazzi; 25° Edoardo Finotto (Giudecca) nel singolo junior; 26° Giacomo Varotto (Padova) nel singolo ragazzi; 33° Andrea Giurisato (Padova) nel singolo ragazzi; 35° Lorenzo Baldo (Padova) nel singolo ragazzi; 39° Guglielmo Martorelli (Padova) nel singolo ragazzi; 46° Riccardo Griggio (Padovacanottaggio) nel singolo ragazzi.

Ricordiamo infine i risultati degli equipaggi veneti impegnati nelle gare riservate alla categoria master: 1° quattro di coppia master 43-54 (Padova) con Gamba, Bullo, Bisatto, Bertazzo; 2° otto master fem. (Padova) con Maroni, Siviero, Zambelli, Riondato, Prevedello, Dus, Lazzaretto, Frasson, Mattarello; 2° otto master (Padova-Querini-Bardolino) con Frisiero, Mellevoi, Sorge, Carletto, Bacco, Marchetto, Liberti, Setale, Rossoni; 5° quattro di coppia under 43 (Padova) con Frasson, Frattina, Meneghello, Bonato.

Alberto Vianello

Comitato Regionale Veneto – F.I.C.

Ufficio Stampa

Disputata sulle acque del Mincio a Peschiera del Garda (VR) la Regata Regionale di fondo della Regione Veneto.

Domenica 26 novembre u.s., sul fiume Mincio, l’Associazione Remiera Peschiera ed il Comitato Regionale Vento – F.I.C. hanno organizzato l’ormai classica Regata Regionale di Fondo aperta anche alle società delle regioni limitrofe che chiude ufficialmente le competizioni agonistiche regionali per il 2017.

Sul campo di gara di 6000 mt. gli equipaggi di Canottieri Padova, Associazione Padovacanottaggio, Canottieri Giudecca, Canottieri Sile, Circolo Ospedalieri Treviso, Canottieri Bardolino, Canottieri Mincio e Canottieri Garda Salò si sono dati battaglia su un programma gare che prevedeva otto specialità suddivise in doppio cadetti (maschile e femminile), doppio junior (maschile e femminile), doppio senior (maschile e femminile), quattro di coppia open maschile e quattro di coppia master maschile.

Gli atleti della Canottieri Padova hanno primeggiato in 3 delle 8 specialità in programma (doppio junior femminile, doppio senior maschile e quattro di coppia open), le rimanenti 5 specialità hanno visto vittoriosi gli atleti di Canottieri Bardolino (doppio cadette), Canottieri Giudecca (doppio junior maschile), Associazione Padovacanottaggio (doppio senior femminile), il misto Padovacanottaggio-Mincio (doppio cadetti) e Canottieri Mincio (quattro di coppia master).

Questi gli equipaggi medagliati in ogni specialità:

Doppio cadette: 1° class. Annachiara Gatto – Martina Bazzoni (Bardolino);

Doppio cadetti: 1° class. Filippo Pettenazzo (Padovacanottaggio) – Gabriele Fantin (Mincio); 2° class. Ludovico Furlani – Diego Alvise Mariuzzo (Giudecca); 3° class. Jacopo Cpolotti – Giacomo Negro (Sile);

Doppio junior fem.: 1° class.. Arianna Carletto – Chiara Giurisato (Padova); 2° class. Anita Serena – Elena Merotto (Sile); 3° class. Maria Gennaro – Vittoria Savorlli (Sile);

Doppio junior mas.: 1° class. Gabriele Bastasi – Sebastiano Carrettin (Giudecca); 2° class. Paolo Merotto – Nicolò Crotti (Sile); 3° class. Stefano Falcone – Tommaso Colombo (Sile);

Doppio senior fem.: 1° class. Giulia Cabassa – Luana Scarpa (Padovacanottaggio) – 2° class. Monica Favaro (Sile) – Andrea Vianello (Ospedalieri TV);

Doppio senior mas.: 1° class. Luca Chiumento – Daniele Vania (Padova); 2° class. Davide Menegazzo – Alessandro Tiveron (Padovacanottaggio); 3° class. Marco Testoni – Gabriele D’Addeo (Mincio);

Quattro di coppia open: Giorgio Del Re – Giacomo Varotto – Giacomo De Lucchi – Carlo Alberto Zago (Padova); 2° class. Paolo Del Re – Giovanni Cappellozza – Guglielmo Martorelli – Lorenzo Baldo (Padova); 3° class. Simone Campagari (Peschiera) – Andrea Mazzi – Thomas Bertoldi – Francesco Gatto (Bardolino);

Quattro di coppia master: 1° class. Federico Benetti – Alessandro Fantin – Andrea Pinotti – Nazzareno Barbieri (Mincio); 2° class. Marco Guerra (Pro Monopoli) – Rudolf De Graaff – Claudio Setale – Claudio Marinello (Bardolino); 3° cass. Arturo Rinaldi – Mattia Mirandola – Giovanni Benati – Marco Di Donato (Peschiera).

Al termine delle premiazioni tutti gli atleti, allenatori ed accompagnatori si sono riuniti in un pranzo conviviale offerto dall’Associazione Remiera Peschiera.

Alberto Vianello

Comitato Regionale Veneto – F.I.C.

Ufficio Stampa

All’equipaggio iridato del quattro Master Circolo Ospedalieri la Targa Citta’ di Treviso

Il 27 ottobre è stata consegnata con una cerimonia ufficiale a Ca’ Sugana sede del Municipio, la targa Città di Treviso all’armo che,  il 10 settembre sul lago di  Bled in Slovenia, si è laureato campione del mondo in una manifestazione a cui hanno partecipato 4700 atleti di tutte le nazioni .

Il risultato inseguito a lungo è arrivato dopo 14 anni di attività tra i master.

Si sono congratulati con gli atleti Fabio Spagnolo, Giorgio Basso,  Alberto Da Re e  Piergiorgio Pierobon il sindaco Manildo e l’assessore allo sport Michielan.

La Padovacanottaggio bissa il successo alla Restera

Domenica 29 ottobre si è svolta la quinta edizione del Trofeo della Restera, organizzata dal Circolo Ospedalieri di Treviso sul Sile.

Sei gli “otto ” al via per questa che è ormai diventata la regata conclusiva della stagione remiera veneta.

Alle 11.30 la partenza della gara di qualificazione sulla distanza di 1000 metri vedeva schierarsi l’ammiraglia della Padovacanottaggio (misto Cus Ferrara e Canottieri Limite) seguita dalla Canottieri Sile, dal Circolo Ospedalieri di Treviso, dal Cus Ferrara (misto Ravenna), dal DLF Treviso (misto Canottieri Mestre) e dalla Canottieri Padova.

Il risultato delle qualificazione vedeva prevalere la Canottieri Sile grazie agli abbuoni per i componenti femminili dell’equipaggio, seguita dalla Padovacanottaggio con cui avrebbe disputato la finale del pomeriggio per il primo e secondo posto; il terzo posto è andato al DLF Treviso e il quarto posto agli Ospedalieri, che si contenderanno la finale per la medaglia di bronzo. Gli altri equipaggi invece sono stati eliminati.

Alle 14.30 partivano le finali per le medaglie, prima la finale per il bronzo tra DLF e Ospedalieri che ha visto prevalere i primi, e poi la finale per il l’oro tra Canottieri Sile e Padovacanottaggio, che ha visto quest’ultima prevalere, per il secondo anno consecutivo,  nonostante fosse partita 48 secondi dopo a causa degli abbuoni per i componenti femminili dell’equipaggio avversario.

Alla presenza dell’assessore allo sport del comune di Treviso, Ofelio Michielan, che ha ricordato l’impegno del Comune a patrocinare  il Memorial Renzo Sambo nel 50° anniversario della vittoria all’olimpiade di Città del Messico, si sono svolte le premiazioni e l’assegnazione del trofeo permanente alla Padovacanottaggio, che lo custodirà fino alla  prossima edizione.

Questi i partecipanti:
Padovacanottaggio:
1-TIVERON Alessandro (JN) (18)
2-MENEGAZZO Davide (SB) (19)
3-DONADELLO Claudio (VX) (47)
4-BALBONI Giovanni (SB) (19)
5-BRAGHIROLI Giacomo (SB) (21)
6-DINARDO Filippo (GR) (16)
7-LONDI Lapo (SB) (19)
8-VENTURI Riccardo (GR) (16)
9-COBALCHINI Carlo Tim. (AC) (13)
9-CIPOLLA Bruno Tim. (VX) (65)
Canottieri Sile:
1-FALCONE Stefano (GR) (15)
2-COLOMBO Tommaso (GR) (15)
3-CROTTI Nicolo’ (JN) (18)
4-MEROTTO Paolo (GR) (15)
5-MEROTTO Elena (JN) (18)
6-FAVARO Monica (SB) (19)
7-SAVORELLI Vittoria (GR) (15)
8-SERENA Anita (JN) (18)
9-GENNARO Maria Tim. (GR) (16)
DLF Treviso:
1-BONAVENTURA Pietro (SB) (19)
2-D’AMBROSI Lorenzo (JN) (18)
3-POLI Giovanni (SB) (19)
4-SEMENZATO Samuele (SB) (20)
5-BIASETTO Alessandro (SB) (20)
6-PAVAN Massimiliano (SB) (19)
7-PINNI Alessandro (SB) (19)
8-CANGIALOSI Pietro (JN) (18)
9-RIZZATO Isacco Tim. (CD) (14)
Ospedalieri Treviso:
1-CAMPIGOTTO Mattia (JN) (18)
2-SIRINATI Andrea (VX) (42)
3-MARTINO Alberto (SB) (19)
4-MARCHETTO Francesco (JN) (18)
5-BRUNELLO Alessandro (JN) (17)
6-VIANELLO Tommaso (JN) (17)
7-MOLENA Andrea (JN) (18)
8-SANDEL Luca (JN) (18)
9-TONIOLO Emma Oliva Tim. (CD) (14)
Cus Ferrara:
1-AGLIASTRO Stefano (SB) (19)
2-CAPUTO Carlo antonio (JN) (17)
3-CORRADETTI Davide (SB) (21)
4-CATENELLI Nicola (SA) (23)
5-VANNINI Federico (SB) (19)
6-POZZI Riccardo (SB) (22)
7-PERINASSO Marco (VX) (54)
8-PIRANI Enrico (SA) (25)
9-FIORENTINI Giovanni Tim. (CD) (14)
Canottieri Padova:
1-GAMBA Gherardo (VX) (33)
2-MARONI Ida (VX) (29)
3-RIONDATO Adriana (VX) (31)
4-SIVIERO Francesca (VX) (45)
5-DAOLIO Antonella (VX) (54)
6-BERTAZZO Stefano (VX) (50)
7-LORENZIN Federica (VX) (54)
8-PREVEDELLO Giorgia (VX) (31)
9-CIPOLLA Bruno Tim. (VX) (65)

 Claudio Donadello
Comitato Regionale Veneto

Chiusura di stagione “alla grande” per il Canottaggio Veneto con la Regata Interregionale di Bardolino (VR)

Domenica 22 ottobre u.s., sulle splendide acque del Lago di Garda, si è disputata l’ormai tradizionale Regata Regionale Aperta organizzata dal Comitato Regionale Veneto e dalla Canottieri Bardolino.

A questo appuntamento di chiusura dell’anno agonistico 2017 erano presenti praticamente tutte le società di canottaggio della Regione Veneto e anche la Canottieri Mincio di Mantova, la Società Nautica Pullino di Muggia (TS), la Canottieri Garda Salò (BS) e il Gruppo Volontari del Garda di Salò (BS).

La società veneta che ha ottenuto più podi è stata la Canottieri Padova che ha conquistato cinque medaglie d’oro, tredici argenti e quattro bronzi. La società che ha conquistato invece più medaglie d’oro è stata la Canottieri Sile che ha ottenuto dieci vittorie, quattro argenti e tre bronzi.

Quattro ori, tre argenti e tre bronzi è stato invece il “bottimo” degli atleti della Canottieri Mestre mentre la Canottieri Giudecca ha conquistato quattro vittorie, due argenti e tre bronzi. La Canottieri Diadora ha ottenuto invece due medaglie d’oro, due argenti e sei bronzi. Tre ori sono andati all’Associazione Padovacanottaggio oltre a tre argenti e ad un bronzo e tre vittorie sono state conquistate anche dal Circolo Ospedalieri di Treviso e dal DLF Treviso oltre rispettivamente a quattro argenti e tre bronzi e a due argenti ed un bronzo mentre una vittoria e due bronzi sono andate alla Canottieri Villamarzana. Chiudono il “medagliere” del Veneto l’argento e i due bronzi del Centro Nautico Bardolino e le quattro piazze d’onore ed i sei bronzi della Canottieri Bardolino che ha primeggiato anche nella speciale classifica finale fra tutte le società partecipanti.

Questo l’elenco degli atleti veneti che sono saliti sul gradino più alto del podio:

Elia Boscolo (Villamarzana – 7.20 allievi B1), Matteo Pegorer (Ospedalieri TV – 7.20 allievi B2), Marta Cavicchia (Ospedalieri TV – 7.20 allieve C), Jacopo Cipolotti (Sile – 7.20 allievi C), Filippo Vianello (Diadora – 7.20 cadetti), Diego Alvise Mariuzzo (Giudecca – singolo cadetti), Filippo Pettenazzo (Padovacanottaggio – singolo cadetti), Gianluca Fuschi e Isacco Rizzato (DLF Treviso – doppio cadetti), Vittoria Savorelli (Sile – singolo ragazze), Maria Gennaro (Sile – singolo ragazze), Maria Gennaro e Vittoria Savorelli (Sile – doppio ragazze), Stefano falcone (Sile – singolo ragazzi), Tommaso Colombo (Sile – singolo ragazzi), Paolo Merotto (Sile – singolo ragazzi), Stefano Falcone e Tommaso Colombo (Sile – doppio ragazzi), Jacopo Boccato e Alessandro Ronchetti (Ospedalieri TV – due senza ragazzi), Giacomo Andreani, Tommaso Busetto (Giudecca), Jacopo Boccato, Alessandro Ronchetti (Ospedalieri TV – quattro di coppia ragazzi), Elena Merotto (Sile – singolo junior fem.), Anita Serena ed Elena Merotto (Sile – doppio junior fem.), Pietro Cangialosi (DLF Treviso – singolo junior), Sebastiano Carrettin (Giudecca – singolo junior), Giorgio Del Re e Carlo Alberto Zago (Padova – doppio junior), Sebastiano Carrettin, Edoardo Finotto, Giacomo Vincent Gallo, Claudiu Valentin Sageata (Giudecca – quattro di coppia junior), Samuele Semenzato (Mestre – singolo P.L.), Pietro Bonaventura (Mestre – singolo P.L.), Giovanni Poli e Samuele Semenzato (Mestre – doppio P.L.), Giulia Cabassa (Padovacanottaggio – singolo senior fem.), Pietro Cangialosi (DLF Treviso – singolo senior), Daniele Vania e Carlo Albergo Zago (Padova – doppio senior), Giulia Cabassa, Luana Scarpa, Maria Cabassa (Padovacanottaggio), Alice Scopinich (Mestre – quattro di coppia senior fem.).

Alberto Vianello

Comitato Regionale Veneto – F.I.C.

Ufficio Stampa

Simone Martini “padrone” incontrastato del Coastal Rowing 2017!!

Nel 2017 Simone Martini si conferma il più forte sculler di Coastal Rowing d’Italia e del Mondo!!

Il fortissimo atleta della Canottieri Padova, allenato da Alberto Rigato, dopo aver dominato i Campionati Italiani Coastal Rowing disputati a Maiori l’8 ottobre u.s. nel singolo, sei giorni dopo, sulle acque di Thonon (Francia), si laurea Campione del Mondo nella stessa specialità.

Dopo aver raggiunto per due anni consecutivi (2013 e 2014) il secondo gradino del podio mondiale del canottaggio costiero, nei due anni successivi Simone si era dovuto accontentare di un 4° e 5° posto ma, quest’anno, si è decisamente riscattato “alla grande” conquistando un meritatissimo Titolo di Campione del Mondo.

Grandissima soddisfazione per la Canottieri Padova che, oltre alla medaglia d’oro nel singolo maschile, ha contribuito anche alla conquista dell’argento nel quattro di coppia con timoniere maschile con l’atleta Luca Chiumento, componente di un equipaggio totalmente universitario (assieme ai compagni Emanuele Gaetani Liseo, Niccolò Pagani, Jacopo Mancini con la timone Fabio Siracusa).

Decisamente una trasferta superlativa e da incorniciare per la società padovana e anche per l’intera compagine Italiana che, anche grazie ai successi degli atleti veneti, conquista la vetta del medagliere dei Campionati del Mondo di Coastal Rowing 2017.

Da ricordare inoltre la medaglia di bronzo ottenuta dall’atleta veneziano Michele Ghezzo, tesserato per il Circolo Saturnia di Trieste, nel doppio maschile (assieme al compagno Gustavo Ferrio).

Il Comitato Veneto è quindi felicissimo di congratularsi nuovamente con tutti i suoi atleti per i meravigliosi risultati raggiunti e con l’intero staff tecnico della Canottieri Padova.

Alberto Vianello

Comitato Regionale Veneto – F.I.C.

Ufficio Stampa

Asia Maregotto e Stefania Gobbi tra le “grandi” al Mondiale di Sarasota.

La squadra Italiana di canottaggio ha concluso l’edizione dei Campionati del Mondo Assoluti e Pesi Leggeri di Sarasota (USA) con un eccezionale risultato “corale” che l’ha vista primeggiare nel medagliere complessivo tra tutte le nazioni partecipanti (con 3 medaglie d’oro, 3 argenti e 3 bronzi)!!

Esattamente com’era già successo ai Campionati del Mondo Under 23 dello scorso luglio (dove l’Italia ha conquistato 5 ori, 3 argenti e 2 bronzi) e, sempre come già successo in Bulgaria a luglio, anche negli “States” tra gli autori di questo successo figurano due splendide atlete venete (entrambe della Canottieri Padova): Asia Maregotto e Stefania Gobbi.

Asja Maregotto, dopo essersi riconferma per due anni consecutivi Campionessa del Mondo in quattro di coppia femminile P.L. Under 23, a Sarasota (a due mesi dal titolo Mondiale Under 23) sale sul gradino più alto del podio dei “grandi” conquistando (assieme alle compagne Federica Cesarini, Paola Piazzolla, Giovanna Schettino) una medaglia d’oro davvero “storica” per l’italia, facendo risuonare l’Inno di Mameli per la prima volta nella cerimonia di premiazione del quattro di coppia femminile P.L. assoluto!!

Stefania Gobbi, già vice-campionessa del Mondo nel doppio femminile Under 23 in Bulgaria (ad appena 15 centesimi di secondo dall’oro), a Sarasota scende in acqua nella stessa specialità olimpica con Kiri Tontodonati, riconfermando l’equipaggio che l’ha vista conquistare anche il bronzo agli ultimi Campionati Europei di Racice (CZE) a fine maggio.

Anche per Stefania si tratta del suo primo Mondiale tra le “grandi” del nostro sport che l’ha vista ottenere un nono posto assoluto (3ª in finale B) in una specialità delle specialità olimpiche più competitive del panorama remiero femminile.

Ancora grandi soddisfazioni quindi per tutto il Comitato Veneto che esprime nuovamente tutti i suoi più vivi e sinceri complimenti alle due giovani atlete ed al loro tecnico societario Alberto Rigato (Canottieri Padova).

 

 

Alberto Vianello

Comitato Regionale Veneto – F.I.C.

Ufficio Stampa

Un Titolo Italiano di Società per la Canottieri Padova e medaglie anche per Padovacanottaggio, Sile e DLF Treviso

Nello stesso giorno dei funerali del past Presidente federale Renato Nicetto, sul bacino della Standiana di Ravenna iniziavano le gare del Campionato Italiano di Società.

Ci piace quindi pensare che Arianna Carletto con Chiara Giurisato abbiamo “onorato” la figura del grande amico e protagonista del canottaggio Veneto prematuramente scomparso conquistando il Titolo Italia no di Società nel doppio femminile per la Canottieri Padova, sodalizio che ha visto da sempre tra i suoi tesserati e dirigenti proprio Renato Nicetto.

Le due allieve di Alberto Rigato, seppur ancora entrambe della categoria junior, hanno conquistando d’autorità il gradino più alto del podio conducendo la finale fin dalle prime battute.

Nella stessa finalissima il terzo gradino del podio è stato occupato da un altro equipaggio veneto composto da Anita Serena ed Elena Merotto della Canottieri Sile (anche loro ancora della categoria junior), giunte sul traguardo a meno di tre decimi dalla piazza d’onore.

Medaglia d’argento invece nel singolo femminile per Giulia Cabassa (Padovacanottaggio) che è poi salita sul quattro di coppia assieme alle compagne Elena Salerno, Luana Scarpa e Maria Cabassa salendo ancora sul podio e ottenendo una buona medaglia di bronzo.

Bronzo conquistato anche dall’atleta junior del DLF Treviso Pietro Cangialosi nel singolo maschile. Specialità questa con il maggior numero di equipaggi iscritti.

Da sottolineare inoltre il quarto posto ottenuto dal doppio maschile composto da Daniele Vania e Giorgio Del Re della Canottieri Padova.

 

 

 

Alberto Vianello

Comitato Regionale Veneto – F.I.C.

Ufficio Stampa