Le venete Canottieri Mestre e DLF Treviso tra le protagoniste a Corgeno.

5 medaglie d’oro, 5 argenti e 3 bronzi, oltre a numerosi altri risultati a ridosso dal podio, è il bottino complessivo che le società venete hanno conquistato al Meeting Nazionale Giovanile di Corgeno del 19 e 20 ottobre u.s.

760 atleti presenti (circa 1400 atleti gara), appartenenti ad oltre 60 società provenienti da tutto il nord e gran parte del centro della penisola, tra le quali troviamo anche le venete Canottieri Mestre, D.L.F. Treviso e Ospedalieri Treviso, per questo primo grande appuntamento nazionale del canottaggio giovanile post-lockdown.

Numeri veramente di gran prestigio come anche i risultati ottenuti dai giovani canottieri veneti.

In particolare, gli allievi della Canottieri Mestre hanno ottenuto due medaglie d’oro entrambe grazie ad Alexandros Saraji che ha primeggiato sia nel 7.20 che nel singolo allievi C, oltre agli argenti dei 7.20 allievi C di Edoardo Rutigliano e Diego Casarin e del quattro di coppia allievi C composto da Flavio Raise, Nicolò Bellemo, Nicola Aguzzi e Daryush Saraji. Medaglia di bronzo poi per i doppi allievi C di Edoardo Rutigliano in coppia con Diego Casarin e di Flavio Raise con Nicolò Bellemo.

Il D.L.F. Treviso è invece salito per 3 volte sul gradino più alto del podio grazie al singolo cadetti di Giacomo Cappelletto che si è poi ripetuto con Federico Bubacco nel doppio cadetti e al 7.20 allievi C di Elio Colombrino. Piazza d’onore per Stefano Corda nel 7.20 allievi B2 e per Federico Bubacco nel singolo cadetti.

Medaglia di bronzo anche per l’atleta degli Ospedalieri di Treviso Edoardo Randon nel 7.20 allievi C.

Ricordiamo inoltre tutti gli altri risultati degli atleti veneti che non sono riusciti a raggiungere il podio: Ginevra Zanini (Ospedalieri TV) – 4ª class. nel 7.20 allieve B2; Stefano Corda (DLF Treviso) – 4° class. nel 7.20 allievi B2; Alberto Zanini (Ospedalieri TV) – 4° class. nel 7.20 allievi C; Nicola Aguzzi e Daryush Saraji (Mestre) – 4° class. nel doppio allievi C; Ginevra Zanini e Gioia Zetti (Ospedalieri TV) – 5° class. nel doppio allieve B2; Nicolò Carestiato (DLF Treviso) – 5° class. nel 7.20 allievi C; Edoardo Randon (Ospedalieri TV) – 5° class. nel singolo allievi C; Elio Colombrino e Nicolò Carestiato (DLF Treviso) – 5° class. nel doppio allievi C; Alessandro Crovato e Paolo Scottà (Ospedalieri TV) – 5° class. nel doppio cadetti; Alberto Zanini, Pietro e Paolo Scottà e Alessandro Crosato (Ospedalieri TV) – 5° class. nel quattro di coppia cadetti; Tamir Dolgan (Mestre) – 6° class. nel 7.20 e nel singolo allievi C; Pietro Scottà (Ospedalieri TV) – 6° class. nel 7.20 cadetti; Gioia Zetti (Ospedalieri TV) – 8ª class. nel 7.20 allieve B2.

Alberto Vianello

Comitato Regionale Veneto – F.I.C.

Ufficio Stampa

Teresa Zambon (Canottieri Mestre) Campionessa Italiana di beach sprint nel singolo femminile senior e Titoli master per Padova e Sile a Ravenna e Lignano.

Da venerdì 11 a domenica 13 settembre u.s., le acque antistanti la spiaggia di Lignano Sabbiadoro (UD) sono state teatro dei Campionati Italiani di Coastal e Beach Rowing 2020.

Primo vero appuntamento di canottaggio per le categorie agonistiche, dopo il Campionato Italiano master svoltosi a Ravenna la settimana prima dove i doppi master D femminile e maschile sono stati entrambi appannaggio degli atleti della Canottieri Padova rispettivamente con Francesca Siviero con Gabrilele Eleonora Angel e Michele Bacco in coppia con Paolo Sorge.

All’appuntamento tricolore di Lignano Sabbiadoro (UD) erano presenti anche le compagini delle società venete Canottieri Mestre, Canottieri Padova, Canottieri Sile e Canottieri Bucintoro.

Il risultato più prestigioso per il canottaggio Veneto è stato conquistato da Teresa Zambon, allieva di Nicoletta Sanvitale (tecnico della Canottieri Mestre), nella specialità del singolo senior femminile di beach rowing dove ha letteralmente sbaragliato tutte le dirette avversarie facendo segnare il miglior tempo già nelle batterie eliminatorie per poi confermare il risultato nella finalissima per l’oro e conquistando il titolo di Campionessa d’Italia della specialità.

La stessa atleta aveva precedentemente conquistato la piazza d’onore nel singolo coastal rowing femminile senior sulla distanza dei 6 km.

Medaglia di bronzo invece sulla stessa distanza dei 6 km. per i compagni di società del quattro coastal rowing senior maschile composto da Giovanni Poli, Tommaso Santi, Pietro Bonaventura, Stefano Ruggi e Filippo Zambon al timone.

Medaglia d’oro anche per il doppio mix beach sprint master over 54 della Canottieri Sile, composto da Fabiola Manente e Luciano Mestriner.

Argento invece per il quattro beach sprint master 43-54 anni della Canottieri Padova, con gli atleti Pierluigi Bullo, Michele Bacco, Marco Pegoraro, Piero Carletto e Arianna Carletto al timone.

Taglia il traguardo in quarta posizione il doppio coastal rowing master over 54 di Daniele Mainardi e Stefano Mies (Bucintoro) mentre nel singolo coastal rowing master over 54 Pierluigi Bullo (Padova) si classifica in sesta posizione e chiudono all’ottavo posto Roberto Marchetto (Diadora), Sandro Frisiero, Marcon Pegoraro, Piero Carletto e Arianna Carletto (Padova) nel quattro coastal rowing master over 54.

Negli stessi giorni la squadra agonistica della Canottieri Padova è stata tra le protagoniste alla 59ª Regata Internazionale societaria di Villach – Ossiacher che li ha visti conquistare l’oro nel singolo senior con Simone Martini che ha preceduto sul traguardo il compagno di società Giacomo De Lucchi. Gli stessi atleti hanno poi conquistato l’argento nel doppio senior. Bronzo infine per Pietro Biasibetti e Giovanni Cappellozza nel doppio junior.

Alberto Vianello

Comitato Regionale Veneto – F.I.C.

Ufficio Stampa