Il Canottaggio Veneziano assieme in bacino San Marco

Questo periodo così difficile per tutto il Mondo, non solo sportivo, ha prodotto per forza di cose anche
una drastica diminuzione del traffico a motore sia su strada che su acqua e questo fatto, per una delle
città d’acqua più importanti e famose (oltre che più belle) del Mondo, qual è Venezia, ha provocato un
quasi totale azzeramento del moto ondoso nei canali ed anche nel bacino di San Marco, luogo
abitualmente irraggiungibile per le nostre esili e fragili imbarcazioni.
Domenica 17 maggio, le società Canottieri Diadora, Canottieri Giudecca e Canottieri Mestre si sono
organizzate per portare, per la prima volta, gran parte delle loro squadre agonistiche, rigorosamente in
singolo (o in doppio per fratelli conviventi), tutti assieme in bacino San Marco, proprio di fronte alle
colonne di San Marco e San Todaro che, come tutti sanno, sono poste all’ingresso dell’area marciana,
a simboleggiare l’entrata della città della Serenissima.
Tutti gli atleti delle società di canottaggio veneziano hanno così potuto osservare uno dei luoghi più belli
e famosi del Mondo, la loro Piazza San Marco, da un punto di vista decisamente unico, meraviglioso e
forse irripetibile.
Lo scopo di questa iniziativa non è stato ovviamente una protesta contro qualcuno o qualcosa, ma
piuttosto un gesto d’amore degli atleti di canottaggio di Venezia a favore della loro città e della loro
laguna.
Ciò dimostra anche che tutti assieme possiamo ripartire con più forza e determinazione.
Canottieri Diadora
Canottieri Giudecca
Canottieri Mestre

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *