Interregionale a San Giorgio di Nogaro

Ritorna sull’Ausa Corno, in località san Giorgio di Nogaro, domenica prossima, il canottaggio interregionale, con l’evento organizzato dal Pool Timavo, Ausonia, San Giorgio e Lignano di concerto con il Comitato Regionale della Federcanottaggio del FVG, che vedrà scendere in acqua oltre 700 vogatori di tutte le categorie maschili e femminili, in rappresentanza di società, oltre che dal Friuli Venezia Giulia, da Veneto, Lombardia, Piemonte, Emilia Romagna e dalla Sicilia. Un primo blocco di regate dedicate ai giovanissimi (che inizierà alle 9,30) sarà seguito dalle batterie di qualificazione per le specialità più affollate, che troveranno spazio poi nelle finali nel pomeriggio, che si concluderanno alle 17,30. In gara diversi atleti protagonisti nelle scorse settimane in maglia azzurra, come equipaggi che stanno rodando la loro preparazione in vista dei Campionati Italiani di giugno.

Argento per Alessandra Patelli e quinta piazza per Francesco Cardaioli in Coppa del Mondo a Varese

L’atleta “di adozione” della Canottieri Padova Alessandra Patelli, in coppia con Sara Bertolasi (Lario), conquista una straordinaria medaglia d’argento nella finalissima del due senza senior femminile della prima prova di Coppa del Mondo 2016 disputata a Varese dal 15 al 17 aprile u.s.

Le fortissime atlete azzurre hanno dato inizio così al medagliere italiano conquistando la prima medaglia per la nostra nazionale a questa prima prova di Coppa del Mondo, arrendendosi sul traguardo solamente all’armo sudafricano (già qualificato per Rio 2016), incrementando notevolmente le speranze in vista delle qualificazioni olimpiche di Lucerna che avranno luogo tra circa un mese.

Discorso diverso invece per Francesco Cardaioli, altro atleta padovano impegnato nelle finali di Coppa del Mondo di Varese dove è giunto quinto in quattro di coppia senior (assieme ai compagni Sartori, Gentili e Battisti).

Imbarcazione quest’ultima particolarmente sfortunata perché più di tutte ha subito le “incon-venienze di salute” dovute ad una “epidemia influenzale” che ha colpito più o meno l’intera Squadra Nazionale che hanno portato più vicissitudini tra i componenti dello stesso equipaggio.

Siamo fiduciosi comunque che per l’appuntamento di Lucerna il nostro Francesco Cardaioli e i suoi compagni di barca saranno capaci di richiamare tutte le forze e ritrovare la giusta armonia.

Budapest Cup Regatta