Atleti veneti in evidenza al Memorial d’Aloja 2016

I due “alfieri” della Canottieri Padova e del canottaggio Veneto, Alessandra Patelli e Francesco Cardaioli, si confermano tra i protagonisti della 30ª edizione del Memorial Paolo d’Aloja.
Alessandra Patelli, in coppia con Sara Bertolasi, domina la finale del due senza senior femminile in entrambe le giornate di sabato e domenica, evidenziando continui progressi che fanno sicuramente ben sperare in vista delle qualificazioni olimpiche di fine maggio a Lucerna.
Francesco Cardaioli, sul quattro di coppia senior, assieme ai compagni Gentili, Rambaldi e Sartori, sale sul terzo gradino del podio nella finale di sabato ma nella finale di domenica gli stessi atleti (dopo un cambio di formazione operato dalla direzione tecnica) dimostrano tutto il loro valore lottando punta a punta fino al traguardo con la barca canadese (loro diretta avversaria nella corsa alla qualificazione verso Rio 2016), cedendo la leadership della gara per soli 40 centesimi.
Il canottaggio Veneto al Memorial d’Aloja 2016 non era rappresentato solo dalle sue due “punte di diamante” ma anche da vari altri atleti che hanno saputo mettersi in evidenza.
Asja Maregotto (Canottieri Padova) taglia il traguardo in quinta posizione il sabato nella finale del doppio pesi leggeri femminile (assieme a Federica Molinaro del Saturnia) non riuscendo poi a raggiungere la finale il giorno seguente.
Situazione “invertita” invece per Simone Martini (Canottieri Padova) che nel singolo senior il sabato non raggiunge la finale mentre domenica, dopo aver vinto la batteria di qualificazione, taglia il traguardo in sesta posizione.
Nel singolo senior (specialità con il maggior numero di equipaggi iscritti: ben 28) evidenziamo anche i buoni risultati del veneziano Michele Ghezzo (tesserato per il Saturnia di Trieste) che raggiunge la finale B in entrambe le giornate di gara classificandosi quarto il sabato (10° in totale) e quinto la domenica (11°).
Nelle gare riservate alla categoria junior Antonio Gianolli (Padovacanottaggio) e Mattia Campigotto (Ospedalieri TV) tagliano il traguardo in quarta posizione nella finale di sabato nel doppio. Stesso risultato per Gianolli anche nella finale della domenica ma con un compagno diverso(Garofalo della Canottieri Peloro), mentre Campigotto (questa volta in coppia con Gesmundo dell’Elpis Genova) non riesce a superare le qualificazioni.
Il prossimo appuntamento per il canottaggio Veneto è ora fissato per il 24 aprile p.v. a San Giorgio di Nogaro (UD) per una Regata Regionale aperta

0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *